domenica, Settembre 25, 2022
HomeCuriositàGerry Scotti ricorda la malattia: "Dovevo guarire per vedere lei"

Gerry Scotti ricorda la malattia: "Dovevo guarire per vedere lei"

Gerry Scotti è uno dei presentatori televisivi più amati di sempre. In molti, allora, apprenderanno con preoccupazione che, diverso tempo fa, è stato vittima di un problema di salute molto preoccupante. A dargli la forza di guarire, però, è stata una persona davvero speciale

Se si parla di conduttori più apprezzati della nostra televisione, non ci si può assolutamente dimenticare del buon Gerry Scotti. Come è appunto possibile apprendere in rete, l’anchorman di Mirandolo Terme ha riscosso un numero davvero sterminato di successi attraverso il piccolo schermo. Può contare, addirittura, ben 740 prime serate e i suoi grandi record non si fermano assolutamente qui. In day time sulle reti Madiaset, infatti, ha all’attivo addirittura 8200 puntate di programmi davvero apprezzatissimi e sembra proprio che non abbia nessuna intenzione di fermarsi. Lo scorso novembre, però, stava per accadere qualcosa che avrebbe potuto mettere la parola fine sulla sua grande carriera.

La pandemia di covid 19 ha travolto la nostra penisola in modo davvero impietoso. I contagiati, come tutti sanno, sono stati diversi milioni e fra questi, ovviamente, ci sono state anche diverse note personalità dello spettacolo. Anche Gerry Scotti, infatti, è stato raggiunto da terribile virus ed ha confessato di aver passato dei momenti davvero terribili. Ha dichiarato, però, che grazie ad una persona davvero speciale è riuscito a sconfiggere la preoccupante malattia.

Ecco chi ha “salvato” Gerry Scotti dal covid-19

Come già accennato, a metà dello scorso novembre il conduttore è stato contagiato dal coronavirus e, con l’aggravarsi della sua condizione, è stato trasferito all’Humanistas del capoluogo lombardo. Per Gerry quei momenti sono stati davvero drammatici e, se in molti hanno sofferto solo parzialmente dei sintomi che comporta quell’infezione, ciò non è accaduto per il buon Scotti. Ha parlato, inoltre, di essere stato molto vicino ad essere trasferito in terapia intensiva ed ha temuto, ovviamente, davvero molto per la sua vita.

C’è stato, però, un pensiero che gli ha dato la forza di continuare a lottare e grazie al quale è riuscito a sconfiggere l’odiato virus. Sua nipote Virginia, infatti, sarebbe dovuta nascere il mese successivo e Gerry non aveva nessuna intenzione di lasciarsi scappare l’occasione di vederla il più presto possibile. L'indispensabile aiuto dei medici, dunque, si è sommato alla grande forza di Volontà che Virginia ha trasmesso a suo nonno addirittura prima di vedere la luce. Siamo sicuri, allora, che l’amore che Gerry nutre per la sua nipotina riuscirà a tenerlo in salute ancora per moltissimi anni. Non ci resta altro da fare, dunque, se non i complimenti al bravo nonno e alla sua splendida Virginia. Noi, come sempre, continueremo a tenervi aggiornati sul loro splendido rapporto.

LEGGI ANCHE: Gerry Scotti spara a zero contro i giovani: "Sono molto ignoranti"

LEGGI ANCHE...