venerdì, Agosto 12, 2022
HomeNewsVi ricordate Annamaria Franzoni? Ecco che fine ha fatto dopo il delitto...

Vi ricordate Annamaria Franzoni? Ecco che fine ha fatto dopo il delitto di Cogne

Era il 2002 quando la città di Cogne diventava tristemente famosa. Il delitto avvenuto tra le mura di una villetta e il nome della Franzoni rimbalzavano da un telegiornale all'altro. Che fine ha fatto la protagonista di uno dei delitti più efferati dei nostri tempi?

A distanza di venti anni dal 30 gennaio 2002, proviamo a capire che fine abbia fatto la protagonista di uno dei delitti più efferati dei nostri tempi. Annamaria Franzoni, protagonista di quel tragico delitto, si è ricostruita una vita tornando nel paese dove è nata.
Lontana dai riflettori, lei e la sua famiglia ripartono. Hanno una vita da ricostruire.

Dopo un ultimo Capodanno passato nella villetta di Cogne, i due coniugi sono tornati nel piccolo borgo di montagna, che sorge dinanzi al massiccio del Gran Paradiso. Sono rimasti nella villetta dove fu assassinato Samuele sino allo scorso 3 gennaio.

Cosa fa oggi Annamaria Franzoni?

Sedici anni di carcere per l’omicidio di Samuele, ridotti poi a meno di 11. Annamaria Franzoni ha scontato la detenzione domiciliare in anticipo, per buona condotta, nel mese di febbraio 2019. Lontana dai riflettori, con una nuova vita pian piano rimessa insieme con il marito Stefano Lorenzi, la Franzoni vuole lasciarsi alle spalle tutti i fantasmi. Annamaria I due coniugi hanno trascorso l’ultimo Capodanno a Cogne, nell'abitazione che molte volte è apparsa in tv, al telegiornale.

La Stampa scrive che i due non sono mai andati in paese. Restando tutto il tempo in casa, hanno cercato di nascondersi da giornalisti e curiosi vari. Dopo l'assassinio di Samuele, la villetta di Cogne è divenuta vero e proprio oggetto di un procedimento giudiziario. Procedimento che ha richiamato l’attenzione dei media. La casa fu messa all’asta dopo un contenzioso con il legale Carlo Taormina. Pare che la famiglia Franzoni di non avesse saldato l'onorario del legale. Su decisione del tribunale di Aosta, la casa è rimasta di proprietà della famiglia Franzoni dopo il saldo della parcella.

La reclusione di Annamaria Franzoni, durata 6 anni, è terminata dopo una perizia psichiatrica che escluse il rischio di recidiva. La Franzoni andò ai domiciliari e dopo cinque anni era già fuori. La detenzione è durata in tutto 11 anni. Cinque in meno di quelli che la Corte d’Assise aveva deciso.

Oggi la Franzoni e il marito, sempre al suo fianco, si sono rifatti una vita. Lontani I figli grandi, la famiglia prova a ripartire la famiglia prova a ripartire. La Franzoni non rilascia più interviste. Non appare nemmeno in tv. Le intenzioni sono chiare: vivere lontano dai riflettori. Il delitto che la vede coinvolta è entrato di diritto nella cultura di massa del nostro Paese, e non è tanto per dire. Ne troviamo traccia persino nei testi di vari artisti nostrani.

Anche se, ad oggi, il nome della Franzoni non fa più notizia come un tempo. Archiviata la vicenda che vede coinvolta la sola famiglia di Cogne, Annamaria Franzoni gestisce oggi l’agriturismo di famiglia. Il paesino in cui si trova, Monteacuto Vallese, è una frazione di seicento abitanti del comune di San Benedetto Val di Sambro, nella provincia bolognese.

Leggi anche: Vi ricordate dei "Ragazzi Italiani? Ecco la band che fine ha fatto la band

LEGGI ANCHE...