venerdì, Agosto 19, 2022
HomeCuriositàMilena Vukotic, la confessione privatissima su Paolo Villaggio: "Ecco quale legge dettava...

Milena Vukotic, la confessione privatissima su Paolo Villaggio: "Ecco quale legge dettava sul set di Fantozzi"

Tra le più grandi attrici di tutti i tempi c’è di sicuro l’impeccabile Milena Vukotic. L’immensa artista, infatti, ha lavorato con geni del calibro di Fellini e Bunuel. In una recente intervista, inoltre, ha rilasciato alcune sconcertanti rivelazioni su Paolo Villaggio. Scopriamo di cosa si tratta

Milena Vukotic è probabilmente la migliore attrice italiana in circolazione. La sua eccezionale carriera, infatti, affonda le radici molto lontano nel tempo e vanta collaborazioni con dei veri e propri mostri sacri del cinema internazionale. Il suo esordio sul grande schermo risale al 1960 grazie al “Sicario” di Damiano Damiani. Solo tre anni più tardi, poi, ottiene già una parte in “Il giovedì” di Dino Risi. Nel 1965, inoltre, lavora per un altro genio del cinema, Federico Fellini, interpretando Elisabetta nel meraviglioso “Giulietta degli spiriti”. Arriveranno poi Monicelli, Ettore Scola e Zeffirelli, con i quali si riconfermerà per tutti gli anni sessanta una delle migliori attrici in circolazione. Come se non bastasse, poi, nel decennio successivo inizia diverse importanti collaborazioni con il geniale regista spagnolo Luis Bunuel.

Nel 73, infatti, è Ines in “Il fascino discreto della borghesia”. L’anno successivo, invece, è l’infermiera di “il fantasma della libertà”, mentre nel 1976 interpreta la viaggiatrice in “Quell’oscuro oggetto del desiderio”. La carriera dell’immensa Milena, dunque, è davvero costellata di successi memorabili. La grande fama sul territorio nazionale, però, l’ha raggiunta grazie alla sua interpretazione di Pina Fantozzi nei memorabili film di Paolo Villaggio. L'indiscutibile successo della saga, poi, ha fatto sì che spesso la grande artista fosse appiattita, nella percezione del pubblico, su quell’unico ruolo. Nessuno può, infatti, dimenticare il suo personaggio. Sottolineamo, però, che riferirsi a Milena Vukotic esclusivamente  come “la moglie di Fantozzi” sia davvero una grandissima ingiustizia. Riguardo a quei film, oltretutto, ha anche rivelato recentemente alcuni retroscena davvero sconvolgenti che riguardano il compianto Paolo Villaggio.

Ecco cosa ha detto Milena Vukotic su Paolo Villaggio

In una lunga intervista rilasciata a “Il Giornale”, l’attrice romana ha parlato anche della sua lunga esperienza lavorativa con Paolo Villaggio. Oltre al sodalizio artistico , fra Milena e Paolo era nata anche una solida amicizia. L’artista ha però rivelato che sul set scompariva d'improvviso la possibilità di dialogare o esprimere la propria opinione. Bisognava, infatti, sottostare ai diktat categorici che l’attore e regista genovese dispensava con veemenza. A quanto pare, dunque, non appena Villaggio metteva piede sul set, si trasformava in un vero e proprio treno in corsa. Nonostante tutto, però, il loro rapporto è sempre rimasto meraviglioso. Non ci resta , a questo punto, che consigliarvi di ricordare Paolo Villaggio guardando uno dei suoi film di Fantozzi. Per Milena, invece, preferiamo consigliarvi qualche suo lavoro con Fellini o Bunuel per ricordare ancora una volta quanto immenso sia il suo peso nella storia del cinema.

LEGGI ANCHE: Paolo Villaggio, la figlia Elisabetta afferma: "Solo Checco Zalone è bravo come mio padre"

LEGGI ANCHE...