martedì, Agosto 16, 2022
HomeNewsEnrica Bonaccorti, dopo anni svela un retroscena sulla truffa a Non è...

Enrica Bonaccorti, dopo anni svela un retroscena sulla truffa a Non è la Rai: "Mi dispiacque moltissimo"

Enrica Bonaccorti è una conduttrice molto professionale, rassicurante e in gamba. Ma vi ricordate di quella volta in cui è stata protagonista di uno dei momenti cult della televisione italiana? All'epoca era alla conduzione di Non è la Rai.  Rispolveriamo un po' la memoria...

Enrica Bonaccorti è sempre stata una gran professionista e una donna molto corretta, ma questo aspetto di sé, talvolta, l'ha penalizzata sul piano professionale. Enrica ha iniziato a lavorare in televisione verso la fine degli anni Settanta, e precisamente in Rai, fino al 1987 circa. Infatti, in quel periodo la donna diede l'annuncio della sua gravidanza, e la cosa non venne molto apprezzata dai vertici Rai. il motivo? L'uso per fini privati del mezzo televisivo. Per questo motivo, la sua conduzione di Domenica In sfumò, e al suo posto venne scelto Lino Banfi. Purtroppio la gravidanza della Bonaccorti si trasformò poi in un aborto spontaneo, ma la donna ebbe l'opportunità di riprendere in mano la sua carriera grazie a Finivest, che la stava corteggiando già di cinque anni.

Enrica Bonaccorti e il passaggio dalla Rai a Finivest

Così, Enrica iniziò a dedicarsi a nuovi programmi, fin quando non ottenne la conduzione di quello che sarebbe diventato uno dei programmi più iconici degli anni Novanta. Gianni Boncompagni, infatti, ideò un programma dedicato alle casalinghe, che sarebbe stato proposto nella fascia dell'ora di pranzo. Si trattava, appunto, del celebre Non è la Rai, prima che diventasse la trasmissione che ha fatto la storia della televisione italiana come la conosciamo oggi. Per quel tipo di format, che sarebbe stato il primo di Finivest a essere trasmesso in diretta, serviva un volto rassicurante, proprio come quello della Bonaccorti. Il programma si preannunciò subito un vero successo, anche se un giorno accadde un qualcosa di imprevisto che è considerato uno dei momenti cult della televisione italiana. Ancora oggi, si pensa con imbarazzo a quel momento. Ma vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Enrica Bonaccorti e la (presunta) truffa del Cruciverbone: "Mi dissero che..."

Era il 31 dicembre 1991, quando il pubblico assistette in diretta a una presunta, clamorosa truffa durante un gioco televisivo. Enrica Bonaccorti era alle prese con il famoso Cruciverbone, per il quale molto telespettatori telefonavano in trasmissione per giocarsi la possibilità di accedere al ricco montepremi. Quel giorno, al telefono c'era una certa Maria Grazia, che si era dimostrata subito molto abile nel rispondere bene a tutte le domande del cruciverba. A un certo punto, la donna sceglie una casella completamente vuota e, senza che Enrica le abbia ancora fatto la domanda, dà la riposta esatta.

A quel punto, naturalmente, Enrica si insospettisce immediatamente e domanda a Maria Grazia come facesse a conoscere la risposta prima ancora di conoscere la domanda. "Sei amica o parente di qualcuno che evidentemente non è una persona perbene" disse accusandola di truffa. Col senno di poi, però, Enrica ha capito che forse queste accuse non vanno fatte in televisione, anche se secondo lei sono certi comportamenti scorretti che non andrebbero mai fatti in TV. Il tribunale decise che Maria Grazia non era colpevole, in quanto la donna si era detta una sensitiva che aveva avuto una premonizione. Poi, come tutti sapranno, la conduzione di Non è la Rai è passata prima nelle mani di Poalo Bonolis con un format completamente rinnovato, e poi di Ambra Angiolini.

LEGGI ANCHE>>>Pippo Baudo è sparito: problemi di salute per il conduttore? Il figlio Alessandro svela la verità

LEGGI ANCHE...