venerdì, Agosto 12, 2022
HomePersonaggiVi ricordate Francesco Benigno di Mery per Sempre? Ecco come si è...

Vi ricordate Francesco Benigno di Mery per Sempre? Ecco come si è ridotto dopo la sparizione

Debutta nel mondo del cinema quasi per caso Francesco Benigno, mentre accompagna un amico, Stefano Consiglio, ai provini di Mery per sempre. Il suo viso viene notato immediatamente dal regista Marco Risi che lo scrittura immediatamente facendolo entrare nel mondo dello spettacolo dalla porta principale. Ma ora che fine ha fatto Francesco Benigno?

Francesco Benigno è nato a Palermo nel 1967, è il dodicesimo di tredici figli. Abbandona la scuola per cominciare a lavorare giovanissimo al fianco del padre nel mercato ortofrutticolo. Come dicevamo, aveva accompagnato il suo amico Stefano Consiglio al provino di Mery per sempre ma il regista lo notò immediatamente. In principio doveva essere sua la parte di Pietro, poi è stata affidata a Claudio Amendola, poi gli venne assegnata il ruolo di Natale anche nel seguito Ragazzi fuori.

Non ha mai nascosto di aver passato una adolescenza molto dura soprattutto dopo la morte della madre quando era poco più che un bambino. Suo padre, nonostante fosse un gran lavoratore aveva il vizio del gioco ed era spesso violento con tutti i suoi figli. Il suo umore dipendeva dalle scommesse, nel momento in cui vinceva tutto andava bene, ma quando invece perdeva le cose si mettevano male per tutti.
A soli 14 anni l'attore ha deciso di scappare di casa intraprendendo una vita molto difficile, dormiva per strada o nelle stazioni della metro. E' stato proprio quel provino improvviso a salvarlo da quella vita fatta di stenti.

Dopo Mery per sempre e il suo seguito Ragazzi fuori, Francesco ha recitato anche diversi altri film come Vacanze di Natale, Anni '90 prima e seconda parte, Ultimo respiro, Ultimo, Ultimo la sfida, Palermo Milano sola andata e altre pellicole. Ha anche partecipato  al reality La Fattoria condotto da Barbara D'Urso.

Che fine ha fatto Francesco Benigno?

Negli ultimi anni Francesco Benigno ha avviato la sua carriera da regista, mettendosi dietro la macchina da presa, per contrastare il calo di popolarità. Anche se è stato visto recitare nel film dei comici Ficarra e Picone, L'Ora Legale, non ha più la fama di un tempo e viene scritturato sempre meno spesso sia in televisione sia al cinema.

Come dicevamo però Benigno, ha deciso di mettersi dietro la macchina da presa ed ha realizzato la sua prima pellicola dal titolo Il colore del dolore - Palermo 30 anni prima. Prima di dedicarsi ad un vero e proprio film ha girato due cortometraggi il primo prende il nome dal suo cognome Benigno mentre il secondo del 2018 ha come titolo Scintilla.
Leggi anche: Vi ricordate Manuel Casella, il belloccio de L'Isola dei Famosi? Ecco che fine ha fatto

LEGGI ANCHE...