martedì, Agosto 16, 2022
HomeNewsAlba Parietti ricorda il padre tragicamente scomparso: "Ecco chi era davvero"

Alba Parietti ricorda il padre tragicamente scomparso: "Ecco chi era davvero"

Chi non è stato mai colpito dall’immenso fascino di Alba Parietti? La grande showgirl, infatti, sono anni che conquista i cuori di milioni di italiani. In un post Instagram, però, ha ricordato con la morte dell’uomo di cui era davvero innamorata: suo padre. Vediamo, allora, quali parole ha utilizzato per descrivere il profondo sentimento che li legava

Gli esordi televisivi di ALba Parietti risalgono a diversi anni fa. Le sue prime esperienze, infatti, risalgono all’ormai lontano 1980. Prima su Videogruppo e poi su GRP, debutta in televisione ed affascina da subito tutti gli spettatori piemontesi. In quegli anni, poi, ha qualche ruolo marginale anche in 2 pellicole: Italian Boys e Sapore di mare. Il primo successo, però, arriva quando approda in casa RAI. Qui, infatti, lavora a Galassia 2 e da qul momento gli italiani rimarranno davvero sconvolti dalla sua eccelsa bellezza. A onor del vero, però, va anche detto che le qualità della Parietti non si riducono al suo immenso fascino. 

Alba, infatti,ha condotto e cocondotto diversi show, recitato in alcuni film ed ha anche inciso un album musicale. Un vero treno in corsa, dunque, che non smette ancora di macinare chilometri grazie al suo immenso talento. Passando agli anni 2000, infatti, Alba non si è fermata neanche un attimo. Solo riferendoci ai programmi RAI in cui ha lavorato, infatti, la lista è davvero sterminata. Citiamo allora, per questioni di brevità, solo i primi nei quali è figurata agli inizi del nuovo millennio: il Premio Regia Televisiva (2000), La Kore (2001), Napoli prima e dopo (2001), Porta a porta - Speciale Sanremo ( 2004) e tantissimi altri.

Ecco le dichiarazioni di Alba Parietti sul padre tragicamente scomparso. L’amore della showgirl

Il padre di Alba Parietti era un combattivo ed importante partigiano che ha combattuto con coraggio ed eroismo durante la Resistenza. Il compagno Naviga, infatti, si è contraddistinto in quei drammatici momenti di guerra ed è riuscito anche trasmettere a sua figlia i grandi valori della libertà e dell’antifascismo. È naturale, allora, che Alba ne conservi un meraviglioso ricordo. Racconta la Parietti, infatti, di come ogni 8 agosto le venga un groppo alla gola. In  quella data del 1997, infatti, una telefonata della madre le comunicava:”Papà è morto”. 

In un lungo post su Instagram, allora, lo ricorda sostenendo che fosse il suo eroe e che fosse pazzamente innamorata di lui, un po’ come tutte le figlie. Ci uniamo, allora, al dolore della Parietti e le rinnoviamo tutta la nostra vicinanza.

LEGGI ANCHE: Alberto Matano smaschera Alba Parietti: la reazione della showgirl

LEGGI ANCHE...