martedì, Novembre 29, 2022

Clementino e Lorella Boccia, il risveglio è dei peggiori: la chiamata che non avrebbero voluto ricevere

Made in Sud è il programma comico di cabaret che è riuscito a rimpiazzare il gigantesco vuoto lasciato dallo storico Zelig e i suoi affezionati spettatori sono davvero numerosissimi. Puntata dopo puntata, infatti, è riuscito nel tempo ad aumentare il già nutritissimo gruppo di fan del programma ma, a quanto pare, non è stato possibile confermare per lungo tempo questa tendenza virtuosa. Il finale di stagione, infatti, ha raggiunto quote di share davvero preoccupanti e molti sono stati i rumors inerenti la sua futura cancellazione per la prossima edizione.

Va poi detto che, a onor del vero, i problemi di quest’anno per il noto show televisivo si sono presentati già dai suoi esordi. Uno delle complicazioni fondamentali cui hanno dovuto far fronte sin dall’inizio, infatti, è stato il problema principale che ha monopolizzato il dibattito pubblico in questi lunghi anni: il Covid 19. Uno dei presentatori più attesi di questa nuova edizione, Clementino, è stato appunto contagiato del famigerato virus e a loro, purtroppo, si sono accodati anche gli altri due conduttori, Lorella Boccia e Maurizio Casagrande.

La loro mancanza, e ovviamente non solo questa, ha infatti inficiato grandemente sulla fidelizzazione del proprio pubblico e moltissimi telespettatori hanno di conseguenza deciso di optare per altri canali. Almeno il gran finale di stagione avrebbe dovuto, a questo punto, raggiungere quote di share abbastanza considerevoli ma, purtroppo, così non è stato. L’ultima puntata ha infatti raggiunto la cifra massima di 938000 spettatori non raggiungendo nemmeno quota un milione. Durante la stessa serata, infatti, altri programmi hanno raggiunto cifre ben più considerevoli e molto alta rimane la preoccupazione riguardo l’eventuale nuova stagione di Made in Sud.

"Report", ad esempio, ha raggiunto quota 1.548.000 spettatori toccando quasi il 9% di share e "A casa tutti bene", su Rai 1, ha registrato un  15,8% quantificabile in 2.674.000 apparecchi sintonizzati. Questi preoccupanti numeri, ovviamente solo per Made in Sud, lasciano trasparire quale possa essere la prossima linea che verrà presa da Rai 2 per il celeberrimo show comico e speriamo, a questo punto, di sbagliarci veramente di grosso. Non ci rimane, allora, che augurarci che le voci di corridoio si confermino solo come tali e che sia possibile, durante la prossima stagione televisiva, tornare a farci quattro risate con i comici meridionali che ormai da molto tempo ci fanno compagnia durante le nostre serate davanti alla TV.

LEGGI ANCHE:Clementino e Lorella Boccia, sapete quanto guadagnano i conduttori di Made in Sud? Da non credere!

LEGGI ANCHE...