venerdì, Agosto 19, 2022
HomePersonaggi"Mi ha tirato un pugno in faccia", Francesco De Leo denuncia la...

"Mi ha tirato un pugno in faccia", Francesco De Leo denuncia la terribile aggressione subita dal noto cantautore: nessuno se lo aspettava

Una notte di festa si è trasformata in momento di grande tensione, anzi in un vero e proprio dramma: è questo quello che viene fuori dal racconto del cantautore milanese Francesco De Leo, che ha raccontato di essere stato vittima di un'aggressione da parte di un collega. L'artista ha voluto denunciare tutto tramite i social, chiedendosi soprattutto perché questo brutto episodio sia avvenuto, non riuscendo a farsene una ragione. Vediamo che cosa è successo.

Francesco De Leo è cantautore genovese che ha deciso di muovere i primi passi nel mondo della musica trasferendosi a Milano, qui è riuscito ad emergere non solo come solista, ma anche come fondatore del gruppo musical Officina della Camomilla. Fin dal suo debutto nel 2008, De Leo ha scritto brani di grande spessore ed ha collaborato con artisti come Giorgio Poi e solo qualche anno fa è stato scelto per aprire le performance live dei Baustelle in Italia. La carriera del cantautore genovese  De Leo ha fatto un grande salto negli ultimi tempi, grazie al nuovo album da solista dal titolo Swarovski: proprio in virtù di questo nuovo album, nei giorni scorsi, ha partecipato a MiAmi, un festival d'arte che si tiene a Milano e che attira moltissime band ed artisti conosciuti. Purtroppo il Festival, che dopo due anni di fermo, doveva rivelarsi un giorno di festa, è diventato teatro di una rissa, il giorno dopo Francesco ha detto apertamente il nome dell'aggressore ed ha puntato il dito contro Calcutta.

Il cantautore genovese ha mosso le sue accuse a Calcutta attraverso il proprio profilo social, raccontando come sono andate le cose con parole al vetriolo: "Stanotte, verso l’orario di chiusura dell’ultima serata del Miami Festival, sono stato aggredito senza senso alcuno da Edoardo D’Erme, in arte Calcutta, che mi ha tirato un pugno in faccia facendomi sanguinare il naso. Ci sono diversi testimoni. È giusto che voi sappiate quello che è accaduto. È una persona violenta, ha minacciato di picchiare anche una mia amica. La cosa che mi fa più incaz**re non è il pugno in faccia che ho ricevuto io, ma che una persona adulta e benestante abbia minacciato di mettere le mani addosso ad una donna, una mia amica che stava cercando di farlo rinsavire dal suo raptus. Non ho parole, spero ci sia una giustizia in questa storia. Mi dispiace anche dirlo pubblicamente, ma questi atteggiamenti vanno condannati. Fatevi voi un’idea reale su che persona sia veramente questo triste individuo."
Non c'è stato alcun commento da parte di Calcutta e nemmeno da parte di coloro che hanno collaborato con lui a diversi brani come Elisa, Tommaso Paradiso e Marracash, qualcuno condannerà il gesto del cantante?
Leggi anche: Albano sconvolto in diretta televisiva si scaglia contro il cantante: "Perché non hai reagito

LEGGI ANCHE...