mercoledì, Giugno 29, 2022
HomePersonaggiTommaso Zorzi stronca Chiara Nasti: arriva l'affondo sul 'gender reveal party' all'Olimpico

Tommaso Zorzi stronca Chiara Nasti: arriva l'affondo sul 'gender reveal party' all'Olimpico

Nelle scorse ore Tommaso Zorzi si è scagliato duramente contro Chiara Nasti. Ma torniamo indietro e facciamo un resoconto di quanto accaduto. Come molti già sapranno, qualche settimana fa l'influencer napoletana ha annunciato di essere incinta e di aspettare il suo primo figlio, nato dall'amore con il calciatore della Lazio Mattia Zaccagni. Pochi giorni fa, la coppia ha deciso di affittare lo Stadio Olimpico di Roma per celebrare il "gender reveal party", durante il quale hanno scoperto il sesso del loro primogenito. Tuttavia, la vicenda ha causato divisioni online, con molti utenti sui social media che hanno attaccato senza pietà Nasti e Zaccagni. Adesso a parlare è stato anche Zorzi, che poco fa su Twitter ha sbottato contro l'influencer, dicendo: "Il prossimo a cui sento dire che le coppie omogenitoriali non possono avere figli dopo aver visto un gender reveal all'Olimpico che manco Enza Sessa e Moreno Vecchiarutti giuro che lo blocco".

Tommaso Zorzi non è stato il solo a criticare Chiara Nasti e il suo compagno. Molti utenti infatti hanno attaccato l'influencer e il calciatore per aver affittato l'intero Stadio Olimpico tanto che ad un certo punto Chiara è stata costretta a intervenire con un post sul suo profilo Instagram in cui ha dichiarato: "La verità è che non avete mai visto una cosa simile. Disprezzate perché non potete avere lo stesso vi rende così piccoli che neanche potete immaginare. Perché noi non solo abbiamo vissuto un momento super emozionante e speciale (il più bello della nostra vita), ma siamo stati così originali che probabilmente a certa gente non scende giù. Grazie per tutta questa attenzione, continuate così". Tantissimi i vip che hanno preso parte all'evento svoltosi in un primo momento nel privé dello stadio (la sala dentro la tribuna Montemario) dove parenti e amici sono stati accolti da due grandi pupazzi di un bambino e di una bambina tra bavaglini, vestitini, tutine, dolcetti e festoni sia di colore rosa che celesti, in attesa del verdetto dell'annuncio.

Il party è dunque finito subito sui profili Instagram delle persone presenti. Tra i tanti invitati al "gender reveal party" c'era anche il capitano della Lazio Ciro Immobile. Alla fine il sesso del primo figlio della coppia è stato rivelato attraverso un calcio di rigore battuto dal calciatore e con una scritta sul maxi-schermo dello stadio con i futuri papà e mamma inondati da una pioggia di coriandoli celesti: "It's a boy", la scritta apparsa sul tabellone luminoso. Il loro primogenito sarà dunque un maschietto. Le feste in cui si annuncia il sesso del nascituro, in inglese "gender reveal parties", hanno iniziato a diffondersi negli Stati Uniti nei primi anni Duemila, ma di recente si sono diffuse molto anche in Italia e altri Paesi.

Leggi anche: Chiara Nasti replica alle polemiche sulla 'cafonata' dell'Olimpico: "La verità è che non potete permettervelo"

LEGGI ANCHE...