sabato, Febbraio 4, 2023

Alberto Matano ne parla per la prima volta in diretta: "Omosessualità? Ecco il mio pensiero"

A La vita in diretta, Alberto Matano ha affrontato un tema a lui molto caro: il caso di una 16enne torinese che, dopo aver confessato alla propria famiglia di essere omosessuale, è stata addirittura portata con la forza da un esorcista che potesse "risolvere" questa vicenda. Una storia intricata che non sarebbe mai dovuta emergere nel 2022, ma continua ad essere una delle più discusse e dibattute negli studi televisivi. Il conduttore de La vita in diretta sembra essere particolarmente interessato a questo argomento, e ha deciso di commentare quanto accaduto a Torino con le opinioniste del suo programma pomeridiano.

È stato un momento estremamente delicato per Matano. La vicenda della 16enne torinese è stata censurata in vari programmi tv. Alberto Matano, non poteva certo tralasciare un argomento per lui così importante. Con Barbara Alberti e Alba Parietti, il giornalista calabrese ha voluto raccogliere alcune opinioni sull'accaduto prima di dare finalmente il suo parere in merito. "Solo se sei accettato all'interno della tua famiglia la società ti accetta", ha dichiarato Parietti, che ha rivelato al conduttore di aver avuto un'esperienza simile con i figli di alcuni amici. Ancora più decisa è stata la reazione di Barbara Alberti, che sembrava del tutto contrariata a ciò che hanno fatto i genitori della 16enne.

"Omosessualità? Questi non hanno idea di cos'è l'amore!", ha tuonato l'opinionista, che ha aggiunto: "Io non ho mai fatto distinzioni". Una presa di posizione più esplicita di Alberti, che ha criticato duramente chi ancora pensa che l'amore omosessuale sia diverso rispetto a quello eterosessuale. Alberto Matano, che ha vissuto questo tipo di discriminazione sulla propria pelle, non ha mancato  di sostenere le parole della sua ospite in studio: "Quanto mi trovi d'accordo", ha commentato il giornalista, che non ha mancato di dire la sua su questo argomento che gli sta tanto a cuore e che lo tocca in prima persona.

Fino a qualche tempo fa Alberto Matano non si era mai esposto su questo argomento. Poi da quando in Senato è arrivato il ddl Zan anche il conduttore de La vita in diretta ha deciso di fare coming out parlando di omofobia con queste parole: "È successo anche a me quando ero adolescente, l'ho provato sulla mia pelle". Di recente, però, Matano è uscito allo scoperto e sul settimanale 7 del Corriere della Sera ha voluto spiegare le motivazioni che lo hanno portato ad aprirsi: "Ma davanti alla difesa di diritti fondamentali non posso tirarmi indietro, il richiamo è troppo forte", ha dichiarato. "Non sempre certe ferite hanno a che vedere con la sfera sessuale. Io ero un ragazzino molto minuto, questo mi esponeva e da piccolo certi attacchi diventano un magma indistinto".

Leggi anche: Alberto Matano, dopo il coming out spunta anche il nome del fidanzato: lo conoscete tutti

LEGGI ANCHE...