sabato, Maggio 28, 2022
HomePersonaggiAlberto Matano e l'atroce sofferenza: "Non riesco a dimenticare quella giacca che..."

Alberto Matano e l'atroce sofferenza: "Non riesco a dimenticare quella giacca che..."

Alberto Matano, un uomo posato ed un gran professionista, nei giorno scorsi è stato al centro di una diatriba mediatica con la concorrente Simona Branchetti. Entrambi sono i protagonisti degli approfondimenti pomeridiani "Vita in diretta" di Rai 1, "Notizie del pomeriggio 5" per il giornalista Tg 5, che da lunedì 17 verrà sostituita da Barbara D'Urso.

La lite tra loro dipenderebbe dalle informazioni fornite alla Rai dal programma Mediaset su un'intervista al marito di Liliana Resinovich, Sebastiano Visintin: Alberto Matano ha accusato in diretta la concorrente di Mediaset di aver 'soffiato' l'opsite e che quindi non poteva continuare la trasmissione come aveva programmato.

Simona Branchetti ha immediatamente risposto all'accusa di Matano ricordandogli che il mestiere del giornalista non è su appuntamenti, soprattutto quando accadono fatti di cronaca. Tutto sembrava sistemato quando in realtà Matano si è rifiutato di confermare di aver chiamato la sua collega, che ha poi tuonato un giornalista.

Così ha commentato la Branchetti la vicenda: "Lasciami commentare ieri lo sfortunato incidente con Alberto Matano ne La vita a Diretta. Una piccola spiegazione, sono stato molto felice di chiamarti stamattina, non capiva con nessuno, voleva prendere gli ospiti" - ha detto la giornalista - "Siamo qui per lavorare nelle migliori condizioni, ma purtroppo il fatto è che lui come me sa che questo non è sempre possibile quando si è sul palco, insomma siamo tutti qui a fare lo stesso lavoro, a tenere le notizie e anche a raccontare fatti dolorosi dal vivo come se fossimo in Chi si parla in questi giorni prima rispettiamo tutti coloro che soffrono in questi giorni. Terribile Alberto Matano che, dopo avermi chiamato, nega di averlo fatto! Chi ha torto?"

Una polemica che ha concentrato tutta l'attenzione su di essa, che è stata accantonata solo per la morte di David Sassoli che ha arrecato un grande dolore e un dispiacere in tutte le sfere, non solo quello del settore giornalistico ma anche in quello politico. Il Presidente del Parlamento europeo ha lasciato un grande vuoto in tutti loro, e le condoglianze a lui,  alla sua persona, sono state unanimi, sia nel mondo della politica che del giornalismo.

E anche Alberto Matano ha voluto ricordarlo con grande commozione e dolore. Ho conosciuto il mio amato amico alla redazione del Tg1, dove hanno lavorato insieme per qualche tempo: "Ciao David, è un peccato. Ricordo nella tua stanza al Tg1 una giacca sempre pronta per un'edizione speciale e i tuoi preziosi consigli sul mio primo servizio per Tv7" - ha scritto un giornalista su Instagram. Un ricordo intimo che rimarrà indelebile per Matano e che ha voluto condividere con il suo pubblico, specificando: "Eravamo tutti orgogliosi di te. Rimani la tua lezione in libertà e passione. #davidsassoli".

LEGGI ANCHE...