sabato, Maggio 28, 2022
HomePersonaggiRomina Power lascia tutti con il fiato sospeso: "Con Al Bano non...

Romina Power lascia tutti con il fiato sospeso: "Con Al Bano non so perché sia finita"

Una confessione a cuore aperto quella di Romina Power che non lascia nulla al caso, entra nel dolore e nell'amore della sua vita

Romina Power racconta di sé a Walter Veltroni e ricorda sua figlia Ylenia, morta nel 1994 in circostanze poco chiare. Romina non esita a parlare di ogni aspetto di sé dalla relazione con Al Bano, alla propria carriera finendo al triste ricordo della figlia dispersa.

Proprio ad apertura dell'intervista Romina risponde alle domande su Al Bano e su come si sia trovata a vivere per tanto tempo a Cellino San Marco: "Acora oggi non so bene perché l'amore sia finito."

Il primo dolore di Romina è stata la perdita del padre, famoso attore di Hollywood. "Mio padre", racconta in un'intervista pubblicata dal Corriere della Sera, "purtroppo mi è stato rubato troppo presto: la vita ci ha regalato solo pochi anni insieme. I miei genitori si separarono quando avevo cinque anni e io fui mandata insieme a mia sorella Taryn da mia nonna in Messico, che ci collocò immediatamente nel collegio per suore Marymount di Cuernavaca. Quindi l'ho visto molto poco. L'attaccamento c'è sempre stato. Dalle poche foto che ho insieme si vede chiaramente che c'era un forte feeling tra di noi. Poi le lettere, le lettere che gli ho inviato e che ha scritto a me ea mia sorella. Purtroppo c'è stato un grande vuoto nella mia vita, come un albero dal quale erano state tagliate quasi tutte le radici. Se vivesse, la mia vita sarebbe completamente diversa ... "

Lei e sua sorella sono state inviate nei migliori collegi: "Il perché bisognerebbe chiederlo a mia madre. Forse era più facile per lei. Quindi ha affidato tutta la nostra educazione a qualcun altro. E forse è stato un bene, perché dopo Marymount in via Nomentana siamo andati in un bellissimo collegio in Inghilterra. Nel Kent. Lì mi si è aperto il mondo, ho conosciuto Paul McCartney più di ogni altro. A casa sua, devo confessare che ho cercato per un po' e ho scoperto la cucina più sporca che abbia mai visto. I piatti impilati uno sopra l'altro dovevano essere giorni in cui nulla veniva toccato. Sono rimasta scioccata e sorpreso da questa situazione. Era molto alla mano, simpatico".

Alla domanda: "Se dovessi vivere un giorno della tua vita, uno solo, quale sceglieresti?" ha risposto: "Se potessi scegliere, rivivrei un giorno con Ylenia. Ogni giorno con lei... non smetterò mai di cercarla... In questa orribile città, New Orleans, ogni anno scompaiono molte persone. Certo, non ne parliamo molto, perché tutti hanno paura, non capiamo cosa. Secondo me lei, come tante altre ragazze, è capitata in una di quelle situazioni da cui è difficile uscirne, è difficile scappare. Aveva solo bisogno di un esame per laurearsi al King's College di Londra, e le era già stata offerta una posizione di insegnante, non importa quanto brillante fosse la sua intelligenza. Ma ha scoperto il tradimento del suo ragazzo ed è scappata. Non voleva più sapere niente. Ha commesso l'errore di tornare a New Orleans da sola per questo capodanno... Mi manca tutto di lei. La sua intelligenza, la sua compassione, il suo calore. Avevo diciannove anni quando è nata."

Leggi anche: Pio e Amedeo asfaltano Giulia Salemi e Fedez: "Finzione, solo finzione"

LEGGI ANCHE...