sabato, Luglio 24, 2021
HomePersonaggiSting sceglie il Sud per le vacanze: il mini concerto live con...

Sting sceglie il Sud per le vacanze: il mini concerto live con i mandolinisti

La rockstar sceglie l'Italia per le sue vacanze e fa tappa in uno dei luoghi più suggestivi del Sud regalando un piccolo live ai presenti

Sting, l’ex frontman dei Police, non ha mai nascosto il suo immenso amore per l’Italia, oltre a possedere una casa in Toscana, dove produce miele e olio extravergine, ha deciso di passare le sue vacanze al Sud, tra la Costiera Amalfitana, Capri e Positano. Proprio qui, è stato immortalato mentre canta uno dei suoi cavalli di battaglia, accompagnato da musicisti del luogo, di fronte ad un piccolo pubblico.

Il piccolo live è avvenuto sull’Isola di Li Galli, una piccola isola dell’arcipelago omonimo, un luogo molto suggestivo protagonista di moltissime storie e leggende che narrano di sirene e animali mitologici, incantati dai meravigliosi scorci che l’arcipelago offre, dividendo Capri da Positano, un panorama mozzafiato : un delfino che gioca nelle splendide acque azzurre e cristalline.

Ma torniamo a Sting, felice di poter passare le sue vacanze in questo luogo da sogno ha esternato tutta la sua contentezza con questo piccolo concerto: accompagnato da due mandolinisti del luogo, il cantante britannico ha accennato ‘Englishman in New York’ con la sua splendida e inconfondibile voce, offrendo a tutti i presenti un momento emozionante di pura arte.

I fortunati presenti, hanno ripreso tutto con i propri cellulari, rendendo pubblico un momento rarissimo e straordinario. L’amore di Sting per il nostro paese non è stato solo dimostrato attraverso la sua presenza sul territorio ma, anche, attraverso una fondazione a sostegno dei ristoratori italiani su cui hanno pesantemente gravato le misure restrittive anti – contagio per il Covid 19, causando la chiusura di molti locali e la crisi economica del settore.

La ‘Every Breath Fondation’ che l’artista ha dato origine insieme a sua moglie Trudie Styler, sostiene non solo i ristoratori ma l’intero settore alberghiero. Un aiuto vero e materiale per un settore messo in ginocchio dalla crisi che ha sempre offerto ospitalità e su cui si regge la maggior parte dell’economia italiana: quale gesto migliore per dimostrare il proprio amore per il nostro Paese?

LEGGI ANCHE...