Covid, cosa cambia in zona bianca: feste e matrimoni, cosa serve? Ecco tutte le regole



Nelle aree gialle ed anche in quelle bianche, gli invitati a matrimoni, battesimi e comunioni devono esibire il pass verde, ovvero il certificato di vaccinazione (con entrambe le dosi), il certificato di guarigione o un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti, come previsto con decreto del 18 maggio. Salta il limite 4 a tavola, sì alle docce in piscine e palestre. Le nuove linee guida delle Regioni prevedono, tra l’altro, che in tutte le attività “i dispositivi di protezione devono essere utilizzati dai lavoratori”. Covid e zona bianca, ecco cosa cambia In giallo dal 14 giugno rimarranno solo 7 regioni – Basilicata, Calabria, Campania, Marche, Sicilia, Toscana e Valle d’Aosta – e la provincia di Bolzano, che hanno un’incidenza tra 79 casi in Valle d’Aosta e 53 in Sicilia . Ma se il calo del virus continua al ritmo delle ultime tre settimane, dal prossimo monitoraggio questi avranno anche i dati della zona bianca e, quindi, lo sarà dal 21 giugno.

Ma cosa si può fare nella zona bianca? Sono infatti previste le aperture progressive stabilite per la zona gialla nei mesi di giugno e luglio: sale giochi, sale scommesse, bingo, casinò, ma anche parchi tematici e di divertimento, centri culturali, sociali e ricreativi, feste post-cerimonia, discoteche ( dove per il momento si mangia ma non si balla). Niente coprifuoco: per ricordare che siamo ancora in epoca Covid, rimarranno solo le mascherine obbligatorie e il distanziamento, che i governatori potranno garantire e regolamentare anche con ordinanze specifiche. Cosa dovrebbero fare i ristoratori prima di aprire? Definire “il numero massimo di presenze simultanee (all’aperto e soprattutto al chiuso) in relazione ai volumi di spazio e ai ricambi d’aria”. E di rendere disponibili e obbligatori per clienti e personale i prodotti igienizzanti per le mani anche in più punti della stanza.

Che distanza deve esserci tra i tavoli? “Almeno 1 metro di separazione tra clienti di tavoli diversi negli ambienti interni (estendibile ad almeno 2 metri in base allo scenario di rischio epidemiologico) e almeno 1 metro di separazione negli ambienti esterni (giardini, terrazzi, bancarelle, dehors)”. Il green pass è obbligatorio ai banchetti per matrimoni e cerimonie? Sì, il pass verde è obbligatorio. Oggi le Regioni hanno fatto marcia indietro: sembrava che il pass verde non servisse per le zone bianche, invece sarà necessario anche in queste zone. Quali sono gli orari del coprifuoco? Nella zona gialla c’è il coprifuoco dalle 23:00 alle 05:00 fino al 6 giugno. Dal 7 giugno dalle 24 alle 5. Dal 21 giugno non c’è coprifuoco. Nella zona bianca non c’è coprifuoco.