domenica, Luglio 25, 2021
HomeSalute"Il sole del Sud è pericoloso": Ecco 10 regole da seguire per...

“Il sole del Sud è pericoloso”: Ecco 10 regole da seguire per prenderlo

Il sole, il mare, il cibo: impossibile non associare il Sud Italia a queste tre parole. Ogni anno meta di vacanze per milioni di turisti, la nostra bellissima terra è il luogo ideale per rinfrescarsi, mangiare bene ed abbronzarsi.

Ma è proprio il nostro bellissimo sole uno dei pericoli più grandi: se trattato con rispetto è nostro amico, ma se sottovalutato può causare danni anche seri. Ecco le precauzioni per iniziare a prenderlo in modo sicuro

1. Fai la scorta di antiossidanti

La prima cura di bellezza viene da dentro: sì quindi ad alimenti ricchi di sostanze antiossidanti, in grado di opporsi efficacemente all’attacco dei radicali liberi, che aumentano proprio con l’esposizione ai raggi UV. Consuma allora cibi con vitamina E (la trovi soprattutto negli oli vegetali e nella frutta secca), frutta e verdura di stagione, ricche di vitamina C, e soprattutto pomodori, che contengono licopene, preziosissimo antiossidante naturale.

2. Leviga la pelle

Non puoi andare al mare con la pelle ruvida: fai regolarmente uno scrub due volte alla settimana, sia sul viso che sul corpo; se ci sono zone particolarmente ispessite, forse è consigliabile un peeling medico, ma devi pensarci almeno un mese prima.

3. Schiarisci le macchie

La gravidanza porta spesso alla formazione di macchie, dovute alla diversa stimolazione ormonale: di solito dopo il parto regrediscono o scompaiono, ma se così non fosse, meglio eliminarle, prima che il sole peggiori la situazione. Uno dei metodi possibili è l’idroelettroforesi, che in modo non invasivo fa penetrare nella pelle sostanze schiarenti come idrochinone, acido azelaico, vitamina C, arbutina. In questo caso devi muoverti almeno due mesi prima.

4. Combatti la cellulite.

Eliminarla completamente non è questione di pochi giorni, però qualcosa per levigare la pelle e attenuare la buccia d’arancia si può fare. Bando alla pigrizia, fai almeno mezz’ora di moto ogni giorno: va bene una passeggiata, un giro in bici o una corsa, e poi a casa massaggia due volte al giorno un cosmetico anticellulite, dandoti dei pizzicotti per riattivare la circolazione.

5. Colora un po’ la pelle

Arrivare in pieno agosto al mare tutte bianche non è l’ideale. Le soluzioni possibili sono due: qualche lampada UVA (ne bastano un paio!), avendo l’accortezza di applicare un filtro solare prima di ogni seduta; l’uso di un cosmetico autoabbronzante, da stendere uniformemente su tutto il corpo almeno una decina di giorni prima.

6. Vai dal parrucchiere

Durante la vacanza, meglio non ‘stressare’ troppo i capelli con tinture e colpi di sole, visto che già i raggi UV danneggiano il fusto. Però una settimana prima una visita dal parrucchiere è d’obbligo: taglio pratico per non dover pensare alla messa in piega e, se vuoi tingerli, scegli una tonalità appena più scura della tua, dato che il sole tende a schiarire il colore.

7. Fai il pieno di idratazione

Una pelle protetta è soprattutto una pelle idratata: se quindi appare particolarmente secca e ‘stanca’, potresti fare delle maschere patch dal dermatologo: si tratta di un impacco con un vello imbevuto di sostanze ‘ricche’, come collagene, argireline, vitamina C.

8. Controlla i nei

Prima di esporsi al sole sarebbe buona regola fare controllare i nei, soprattutto quelli marroncini e poco rilevati, che sono i nei melanocitari e possono aumentare di dimensione e numero proprio per la stimolazione dei raggi solari. Attenzione: le pelli più a rischio sono quelle chiare, meno protette dalla melanina!

9. W gli integratori

Per potenziare le difese dell’organismo, uno-due mesi prima di partire puoi assumere integratori a base di betacarotene, tocotrienoli, licopene, che aiutano a contrastare i danni del sole.

10. Fai shopping di prodotti solari.

Vietato partire senza solari: d’obbligo una protezione alta per la prima settimana, poi, quando la pelle ha costruito la sua barriera naturale, si può passare ad un filtro medio. Ma anche se si è già abbronzate, mai abbassare la guardia: il solare andrà applicato fino alla fine della vacanza!

LEGGI ANCHE...