La Rai racconta il Sud: arriva uno speciale sui luoghi più belli della città dei due mari

Il programma sulla natura, l'ambiente e le culture del mondo condotto da Sveva Sagramola ed Emanuele Biggi ci condurrà in un viaggio alla scoperta della città dello Stretto



Sud ancora protagonista in tv. Oggi, venerdì 14 maggio, dalle ore 16:30 la trasmissione Geo su Rai 3 ci condurrà alla scoperta delle bellezze della città dello Stretto. Il programma sulla natura, l’ambiente e le culture del mondo, di totale produzione interna Rai, è condotto da Sveva Sagramola ed Emanuele Biggi. Un viaggio nei luoghi più suggestivi della città siciliana raccontata nel documentario “Messina, la città dei due mari” di Claudia Pampinella. Il titolo scelto dalla autrice fa riferimento a uno dei tanti primati di Messina: è l’unica città in Italia ad essere bagnata da due mari, lo Ionio e il Tirreno.

In una nota della Rai dedicata al documentario si legge: “C’è un mondo tra la Sicilia e la Calabria che evoca antiche leggende, attraversato da correnti sotterranee, un mondo testimone di eventi catastrofici come il terremoto del 1908 che ha visto una città morire e poi rinascere: Messina. Lo Stretto di Messina è un ecosistema unico nella nostra penisola. Un viaggio al suo interno con i pescatori e le loro feluche ma soprattutto un’esplorazione dei luoghi più suggestivi di Messina, la greca Zancle.

Dal Duomo con il suo campanile che ospita il più grande e complesso Orologio astronomico al mondo, alla Stele della Madonna della Lettera simbolo della città; dal Teatro Vittorio Emanuele con la sua forte vocazione lirica alla Riserva Naturale di Capo Peloro, vera gemma naturalistica; dal Parco Horcynus Orca, Centro internazionale sulle Scienze e le Tecnologie Marine e Ambientali al Forte San Jachiddu, oggi parco ecologico. Una città che ha tanti volti espressi dai suoi artigiani e dalle loro abilità: la lavorazione della seta, la molluschiocoltura, la pesca, la creazione delle nasse. Ad accomunare tutti un legame forte con lo Stretto che dal Santuario di Dinnammare appare in tutta la sua forza e magnificenza regalando una vista irripetibile”.

Nei suoi documentari e con esperti in studio, Geo racconta la Terra e le persone, le meraviglie e le fragilità del nostro pianeta, dando particolare spazio agli squilibri ambientali che compromettono la salute se non la sopravvivenza delle specie, uomo compreso: deforestazione, inquinamento di aria, terre e mari, produzione incontrollata di CO2 col conseguente innalzamento del riscaldamento globale e l’intensificarsi dei fenomeni meteorologici più estremi. In ogni puntata della trasmissione di Rai 3 si cerca poi di rispondere ai grandi interrogativi sul futuro della ricerca e sulle nuove tecnologie, l’automazione e l’impatto di internet sulla nostra vita quotidiana, indicando le vie per un progresso sostenibile e per la salute globale.