Al Sud c’è un incantevole borgo che regala vacanze gratis in cambio di un libro

L'iniziativa turistica-culturale nasce in questo paesino del Sud situato a 850 metri sul livello del mare: il suo Castello longobardo ospita la sede nazionale del network "Borghi della Lettura"

Fonte foto: comune.macchiagodena.is.it

Al Sud sono tantissime le iniziative promosse dalle amministrazioni comunali per incentivare il turismo nella stagione estiva, anche quest’anno colpita dalla crisi Covid-19. Tra queste spicca senza dubbio quella del Comune di Macchiagodena, una splendida località di montagna in provincia di Isernia che offrirà soggiorni gratis a chi regalerà un libro, di qualsiasi genere. Il borgo molisano ha deciso di puntare su un turismo culturale, con l’obiettivo di attirare i viaggiatori con la passione per la lettura.

Il progetto turistico-letterario si intitola “Genius Loci” e il suo slogan è invitante: “Portami un libro e ti regalo l’anima”. Partirà entro la fine di giugno e metterà a disposizione bed & breakfast e agriturismi in cambio di un libro e una dedica. Per partecipare è semplice: basterà contattare l’amministrazione comunale al sito dedicato mostrando il proprio interesse e farsi indicare date e posti disponibili, anche per più di una notte se il numero totale delle prenotazioni lo consentirà.

“Abbiamo approvato un progetto che si chiama ‘Genius Loci, portami un libro e ti regalo l’anima’ – ha annunciato il sindaco Felice Ciccione nel corso della rubrica del Tg2 ‘Sì, viaggiare’ – che prevede la concessione di una vacanza gratuita presso una struttura turistica per tutti quelli che decidono di venire a Macchiagodena e di portare con loro un libro, che in questa occasione si fa promotore del soggiorno stesso: è il libro che indirizza in quale località andare. Chi desidera venire a Macchiagodena deve, poi, depositare il libro nella nostra Piazzetta della Lettura. Il visitatore deve dirci perché ha scelto quel libro, perché ha preferito la nostra comunità”.

Gli obiettivi di questa stimolante iniziativa sono due: promuovere il turismo e diffondere la cultura. Non a caso questo paesino immerso nel silenzio a 850 metri sul livello del mare è il luogo ideale dove godersi una vacanza nella natura incontaminata con un buon libro: di fronte alla Piazzetta della Lettura si trova infatti il Castello longobardo scelto come sede nazionale del network “Borghi della Lettura”.