Una notte gratis ogni tre di soggiorno: l’iniziativa di una regione del Sud per rilanciare il turismo

Un'occasione da non lasciarsi sfuggire: il pacchetto turistico, oltre ad una notte in omaggio ogni tre di soggiorno prevede anche ingressi gratuiti ai musei e ai parchi archeologici

Foto Facebook Assessorato Turismo Sport Spettacolo Regione Siciliana


In vista dell’estate, tutte le regioni del Sud si stanno muovendo per promuovere il turismo, settore pesantemente in crisi da un anno a causa dell’emergenza Coronavirus. Con le nuove disposizioni del governo pare intravedersi una luce in fondo al tunnel: secondo alcune indiscrezioni trapelate da Palazzo Chigi, emerge l’intenzione di modificare le norme sul coprifuoco alle 22, che non durerà fino al 31 luglio. Se i dati lo consentiranno, infatti, già dal decreto di maggio l’orario del coprifuoco potrebbe variare. In ogni caso sarà sicuramente possibile prenotare le vacanze estive in Italia.

A tal proposito la Regione Sicilia ha promosso un’iniziativa da non lasciarsi sfuggire: si chiama “See Sicily”, e prevede un pacchetto di servizi molto convenienti per chi arriva sulla splendida isola, come quello di regalare una notte gratis ogni tre di soggiorno. A darne conferma in questi ultimi giorni l’assessore al turismo della Regione Manlio Messina, che ha annunciato un piano di investimenti di circa 75 milioni di euro.

“Nonostante il picco positivo della scorsa estate il bilancio è negativo – ha dichiarato all’Ansa l’assessore – abbiamo avuto perdite del 70-75% e anche del 90% in alcuni territori. Contando su un’estate non peggiore dell’anno scorso, ma anche meglio, molto dipenderà dalla campagna vaccinale e in Sicilia abbiamo chiesto di poter fare un percorso Covid-free nelle isole minori, ma attendiamo ancora riposte in questa direzione.

A questo proposito – ha sottolineato Messina – il problema Covid-free per le isole non è soltanto di natura turistica, ma prima ancora di sicurezza sanitaria e un problema logistico: per vaccinare gli abitanti deve andare sull’isola direttamente il personale incaricato, facendo avanti e indietro prima per poche decine di over 80, poi per gli altri, quando sarebbe più agevole e veloce vaccinare tutti insieme.

Per quanto riguarda la ripartenza estiva, ci stiamo preparando al meglio ovviamente con i protocolli di sicurezza, e il pacchetto turistico di ‘See Sicily’, oltre ad una notte ogni tre pagata dalla Regione Siciliana, comprende anche visite guidate gratuite, ingressi ai musei, ai parchi archeologici, siti di interesse. Stiamo puntando anche sulla destagionalizzazione, siamo già proiettati all’autunno riempiendo la Sicilia di eventi che partiranno da ottobre, come la Fiera del Turismo Sportivo, un festival dedicato a Vincenzo Bellini fino ad un grande progetto per Natale. Dobbiamo avere sempre più la consapevolezza che il turismo è un’industria”, ha concluso l’assessore.