Classifica delle 25 spiagge più belle del mondo: due sono meridionali

Insieme ad altri paradisi terrestri sparsi nel mondo, nella classifica troviamo anche due bellissime spiagge del Sud Italia

Spiaggia La Pelosa (Sardegna)


L’estate è sempre più vicina e in questo periodo dell’anno prestigiose testate di viaggi sono solite redigere diverse classifiche, tra cui quella che elenca le spiagge più belle del mondo. Ovviamente, anche nella lista dell’anno 2021 non poteva certo mancare il Sud Italia, ricco di posti paradisiaci che non hanno nulla da invidiare ad altre perle sparse sul nostro Pianeta.

La classifica di cui vi parliamo oggi è quella redatta da “Travel + Leisure”, la celebre rivista con sede a New York. Il magazine statunitense introduce la sua classifica delle “25 spiagge più belle del mondo 2021” così: “Con tutto il rispetto per la gente di montagna, semplicemente non c’è niente al mondo come una bellissima spiaggia. Che il tuo stile di spiaggia personale sia rustico e remoto o ben attrezzato e vivace, la nostra lista curata offre una sbirciatina in alcune delle spiagge più belle del mondo”.

Nell’elenco troviamo tantissime spiagge da togliere il fiato che vanno dalla Grecia alle Filippine, dalla Thailandia alle Hawaii, passando per il Brasile e l’Australia. Le uniche italiane presenti nella rinomata classifica internazionale si trovano al Sud: “La Pelosa” in Sardegna e “La Scala dei Turchi” in Sicilia. Vediamo come vengono descritte dal magazine statunitense “Travel + Leisure”.

“Ecco una spiaggia che è meravigliosa e lo sa. I potenziali bagnanti devono pagare una quota di iscrizione online e, una volta arrivati, utilizzare materassini da spiaggia sotto gli asciugamani, astenersi dal fumare e indossare un braccialetto per segnalare il pagamento – scrive Anne Olivia Bauso – Naturalmente, questi sforzi prevengono il sovraffollamento in modo che tutti possano godersi le sabbie della Pelosa, cotte come le ossa dal sole del Mediterraneo e luccicanti secche limpide. Una torre di avvistamento in pietra aragonese sulla vicina isola dell’Asinara completa la scena. Altre spiagge sarde da non perdere includono Porto Giunco, Spiaggia La Cinta, Cala Mariolu e Spiaggia di Cala Coticcio”.

“La Scala dei Turchi è l’incredibile confluenza dell’acqua e del tempo – si legge nell’articolo – Situata sulla costa occidentale della Sicilia, una scogliera di marna bianca accecante marcia verso il mare come una scala, conducendo a una spiaggia isolata sottostante. Il contrasto tra la pietra bianca come la neve e il Mediterraneo blu-verde è il sogno di un fotografo.

Ad affiancare la Scala dei Turchi e la Pelosa in classifica troviamo: Saud Beach, Luzon (Filippine); Spiaggia di Elafonissi, Creta (Grecia); Spiaggia di Nungwi (Tanzania); Baia di Hanalei, Kauai (Hawaii); Copacabana, Rio de Janeiro (Brasile); Cape Le Grand National Park (Australia occidentale); Clearwater Beach (Florida); Sotavento Beach, Fuerteventura (Isole Canarie); Camps Bay Beach, Città del Capo (Sud Africa); Anse Source D’Agent, La Digue Islands (Seychelles); Praia de Santa Monica, Boa Vista (Capo Verde); Playa de Ses Illetes, Formentera (Isole Baleari).

A completare l’elenco Shark Creek Beach, Great Harbour Cay, Berry Island (Bahamas); Whiteheaven Beach (Australia); Le Morne (Mauritius); Radhanagar Beach, Isola di Havelock, (Isole Andamane e Nicobare); Baia do Sancho (Brasile); Bai Dam Trau, Isole di Con Dao (Vietnam); Seven Mile Beach (Grand Cayman); Matira Beach, Bora Bora (Polinesia francese); Grace Bay Beach (Turks e Caicos); Railay West, Krabi (Thailandia); Praia de Marinha, Algarve (Portogallo).