Linea Verde racconta il Sud: riflettori puntati sulle eccellenze di due regioni

Doppio appuntamento tra le meraviglie del Sud con il programma della Rai Linea Verde: "Un viaggio dai colori vividi, dove i 5 sensi vengono celebrati e trasformati in vere e proprie esperienze"

Foto Facebook Linea Verde - Rai 1


Arrivano due appuntamenti da non perdere sulla Rai con il programma “Linea Verde”, che nelle giornate di sabato 27 e domenica 28 marzo ci condurrà in un viaggio tra le meraviglie di due regioni del Sud. Si parte sabato 27 marzo, alle ore 12:15 su Rai 1 con “Linea Verde Life”: i conduttori Marcello Masi e Daniela Ferolla faranno tappa a Trapani, nella splendida Sicilia, “con una puntata ricca di storie sostenibili e dai colori vividi, dove i 5 sensi vengono celebrati e trasformati in vere e proprie esperienze”.

In questo appuntamento speciale Linea Verde Life ripercorrerà alcuni luoghi della serie Rai di grande successo “Màkari”. I due conduttori faranno infatti sosta a San Vito Lo Capo, con il suo borgo marinaro e il mare cristallino per poi proseguire verso La Riserva Naturale dello Zingaro. Con il sindaco, Giuseppe Peraino, si parlerà delle iniziative promosse dall’amministrazione comunale contro l’erosione costiera e del sistema Bess, dedicato al monitoraggio della spiaggia di San Vito Lo Capo.

Inoltre, in questa puntata da non perdere, il programma Rai approfondirà la tradizione culinaria con la preparazione del cous cous, specialità araba arrivata dall’Africa e ormai trapiantata in Sicilia, in particolar modo nella città di Trapani. La location dove sarà presentato il buonissimo piatto entrato nella tradizione culinaria siciliana sarà Baia Santa Margherita, a Màkari, piccola frazione tra Castelluzzo e San Vito Lo Capo scelta come set per la serie con Claudio Gioè e Domenico Centamore.

Ma non finisce qui. Domenica 28 marzo alle 12.20 su Rai1 Ingrid Muccitelli e Beppe Convertini ci porteranno nelle terre della Basilicata, quella Lucania ricca di storia e di tradizioni che fa capo alla provincia di Potenza. Dal Parco della Grancìa, antica masseria monastica, racconteranno un territorio che presenta una serie di usi e pratiche agricole di origine antichissima ma adeguati al tempo moderno.

Peppone Calabrese, nella sua terra natale, visiterà invece i pascoli e i caseifici di Abriola e Calvello, dove la tradizionale vacca podolica viene oggi monitorata durante i suoi spostamenti transumanti con un’innovativa tecnica di collari satellitari. Il viaggio in Basilicata di Linea Verde ci condurrà inoltre alla scoperta di luoghi straordinari come i Ponti Tibetani a strapiombo su Sasso di Castalda.