Sanremo, Fiorello: “Io e Amadeus inseparabili, neanche Renzi riuscirebbe a dividerci”

Fiorello, con la sua esilarante ironia che lo contraddistingue, ci ha tenuto a fare qualche commento in conferenza stampa, preannunciando un Festival unico nel suo genere

Screen Video della conferenza stampa tratto dal Tg3


Domani, martedì 2 marzo, partirà su Rai 1 il Festival della canzone italiana. La 71esima edizione di Sanremo sarà sicuramente diversa dalle precedenti, a causa delle restrizioni anti-Covid che impediscono la presenza del pubblico, da sempre parte integrante del grande spettacolo in scena sul palco dell’Ariston. Nonostante tutto, il Festival ci sarà ed intratterrà sicuramente tanti telespettatori da casa grazie alla bravura e alla simpatia dei due conduttori: Amadeus e Fiorello.

Ad aprire Sanremo 2021 sarà Diodato, vincitore dell’ultima edizione con “Fai rumore”. Sul palco, insieme ad Amadeus e Fiorello anche Achille Lauro, Zlatan Ibrahimovic e come co-conduttrice della prima serata la giovane e bellissima attrice italiana Matilda De Angelis. Tra gli ospiti anche Loredana Bertè, che si esibirà con un medley dei suoi più grandi successi e il nuovo singolo “Figlia di…”; Alessia Bonari, l’infermiera simbolo della pandemia; la banda della Polizia di Stato con la violinista russa Olga Zackharova e il sassofonista Stefano Di Battista.

Sul palco dell’Ariston domani gareggeranno i primi 13 Big e 4 Giovani: Aiello, Arisa, Annalisa, Colapesce e Dimartino, Coma_Cose, Fasma, Francesca Michielin e Fedez, Francesco Renga, Ghemon, Irama, Madame, Maneskin, Max Gazzè. Tra i giovani Avincola, Elena Faggi, Folcast, Gaudiano. I Big saranno votati dalla Giuria demoscopica e si formerà una prima classifica; mentre i Giovani da Giuria demoscopica, Sala Stampa, Televoto: due verranno eliminati e gli altri due andranno in finale.

Dopo la proclamazione della vittoria ai Golden Globe della scorsa notte, durante la conferenza stampa di oggi Amadeus ha annunciato la super ospite della serata di mercoledì: Laura Pausini, che canterà “Io sì/Seen”, colonna sonora del film con Sophia Loren “La vita davanti a sé” di Edoardo Ponti: “E’ l’artista più premiata e più internazionale che abbiamo – dichiara Amadeus – grazie a lei la serata di mercoledì avrà un sapore internazionale, nel senso della musica italiana conosciuta nel mondo, oltre all’omaggio ad Ennio Morricone con l’orchestra e Il Volo”.

Anche Fiorello, con la sua esilarante ironia che lo contraddistingue, ci ha tenuto a fare qualche commento durante la conferenza stampa della vigilia, preannunciando un Festival  unico nel suo genere: “Io e Amadeus siamo ormai inseparabili, neanche Renzi riuscirebbe a dividerci…l’altra notte è venuto a darmi la melatonina, me l’ha messa sotto la lingua. E poi ha fatto un cast importante: ha messo Willy Peyote e Orietta Berti, come se in un governo ci fossero la Lega e il Pd. Poi – aggiunge lo showman siciliano – c’è più atmosfera, è un Festival che, comunque andrà, sarà indimenticabile. I problemi sono altri e speriamo si risolvano presto”.