I trulli di Alberobello versione Lego: l’omaggio di un grafico barese

A presentare il suo progetto a Lego Ideas Renato Lovicario, che ha caricato sulla piattaforma le foto dei trulli da costruire con i mattoncini: ecco come votare

Foto Facebook Renato Lovicario


I meravigliosi trulli di Alberobello potrebbero presto far parte della collezione Lego, l’azienda danese celebre in tutto il mondo per la sua amatissima linea di giocattoli costituita da mattoncini assemblabili. Patrimonio Unesco dal 1996, le splendide costruzioni coniche in pietra a secco della Puglia centro-meridionale ambiscono anche a diventare un set della Lego venduto in tutto il mondo, grazie a un’iniziativa che sta facendo il giro del web.

A presentare il suo progetto a Lego Ideas, il grafico barese Renato Lovicario, che ha caricato sulla piattaforma Ideas le foto dei trulli da costruire con i mattoncini, con la speranza che un giorno possa realmente diventare un set della Lego: “Nel cuore della Puglia, nel Sud Italia, c’è un villaggio chiamato Alberobello (in provincia di Bari Città). Questo paese è conosciuto in tutto il mondo per le sue tipiche costruzioni coniche in pietra a secco: i Trulli”, spiega il grafico sulla piattaforma per presentare il modello.

“Quelli erano generalmente costruiti come rifugi di campagna temporanei o case di contadini permanenti – aggiunge – Le origini di quegli edifici sono ancora oggi oggetto di dibattito. Il 6 dicembre 1996, l’Unesco ha dichiarato Trulli sul suo sito del patrimonio mondiale. Quelle costruzioni danno unicità alla nostra regione. Per questa originalità e il legame con la mia terra ho deciso di dedicare questo alla terra, un Lego Moc, ispirandomi ad altri set ufficiali che rappresentano famose architetture storiche”.

Per realizzare il progetto presentato alla Lego, il grafico barese ha utilizzato circa 3 mila mattoncini ricreando un tipico complesso di trulli fedele all’originale in cui troviamo galline e piante da ornamento, biciclette, lanterne e un grande albero. Affinché questa idea diventi presto realtà, c’è bisogno di sostegno, come ha spiegato Lovicario sul suo profilo facebook: “C’è bisogno del maggior numero possibile di voti per arrivare a 10.000 e provare a far realizzare questo set dalla Lego. Per favore registratevi e, se il progetto vi piace, mettere il vostro supporto. Grazie a tutti”.

Come ha spiegato l’ideatore, per sottoporre i trulli versione Lego all’attenzione del colosso danese, il progetto deve raggiungere 10.000 sostenitori in 600 giorni. Per ora ha raggiunto già la metà dei consensi necessari per essere valutato dalla Lego, con un totale complessivo di oltre 5.000 voti (dati aggiornati a venerdì 22 gennaio). “La strada è ancora lunga, ma insieme al vostro supporto ce la faremo”, scrive il grafico sulla piattaforma.

Per contribuire alla realizzazione del progetto dei trulli versione Lego basta cliccare su questo link aderendo con una semplice votazione.