giovedì, Luglio 29, 2021
HomeEventiTeatro del Sud vince il bando del Ministero dello Spettacolo

Teatro del Sud vince il bando del Ministero dello Spettacolo

Un omaggio a Italo Calvino raccontando l'amore come carattere particolare degli italiani attraverso lo spettacolo al Teatro Libero di Palermo

Il bando "Vivere all'Italiana" promosso dal Ministero degli Affari Esteri è stato vinto da "Difficult Lovers" il progetto di Luca Mazzone e Evgeny Kozlov del Teatro Libero di Palermo in collaborazione con Do - Theatre Berlino/San Pietroburgo. Il palcoscenico sarà calcato da Davide Cannata, Federica Marullo, Eduardo Sgambato e Valeria Zambardi, la prima dello spettacolo è prevista per l'edizione 2021 del Presente Futuro Festival.

"Un omaggio a Italo Calvino, una riflessione sull'amore, tema spinoso e difficile, che si nutre delle suggestioni di un autore che ha raccontato l'identità italiana repubblicana. Lasciando spazio alla riflessione civile ma soprattutto a un dipinto vivo e particolare dei caratteri degli italianil'introduzione-spiegazione della rappresentazione del Teatro Libero di Palermo.

Il linguaggio dello spettacolo sarà quello del teatro - danza, ispirato dal surrealismo e dal simbolismo della scena teatrale moderna di San Pietroburgo. I movimenti del corpo, gli oggetti di scena e le azioni rappresentano ideologicamente la stesura di un racconto, il legame tra parole, i collegamenti tra frasi e periodi dello stesso.

L'autore Luca Mazzone in un'intervista dice: " Un' originale creazione di Teatro -danza dove diversi personaggi s'intrecciano lungo la strada dell'amore. I corpi si fanno lettere e articolano emozioni, quadri di un'esistenza dove movimenti di vita vengono scomposti e cristallizzati in gesti e figure che richiamano il desiderio, la speranza, la delusione, il gioco, la felicità. La relazione uomo - donna diviene pretesto per indagare e risolvere le tensioni amorose in un fervido e tumultuoso susseguirsi di scene e immagini, rimandi letterari e di vita che si collocano in un'epoca senza tempo che ogni tanto, come una musica conosciuta, entra nelle nostre orecchie in una spiaggia assolata, ci ridanno il gusto di un'epoca, di un paese, di una tradizione."

Il bando è stato promosso dal Ministero degli Affari Esteri e ha contato sulla partecipazione della Direzione Generale Spettacolo del Ministero per i Beni culturali e per il Turismo.

LEGGI ANCHE...