Oscar della pubblicità, vince il Sud con uno spot sul Coronavirus

Attraverso le parole di Stephen Hawking un messaggio in tempi di Covid dedicato al tema della conoscenza come chiave resiliente per la costruzione di un nuovo futuro



Ancora una volta la Sardegna conquista il podio della pubblicità italiana. Questa volta si tratta di una vittoria speciale, perché ad aggiudicarsi l’Oscar della 52esima edizione dei Key Awards è lo spot “Universo UniCa” promosso dall’Università degli studi di Cagliari. Una produzione firmata dall’agenzia di Cagliari, Relive Communication – vincitrice per il secondo anno consecutivo – con il regista Andrea Iannelli e il direttore creativo Massimo Moi.

Il premio, assegnato nella categoria Campagne Istituzionali, ha un significato importante per l’Università di Cagliari. Si tratta infatti di uno spot realizzato durante le settimane finali del primo lockdown e dedicato al tema della conoscenza come chiave resiliente per la costruzione di un nuovo futuro.

Attraverso le parole dello scienziato Stephen Hawking si dà vita ad un messaggio che viaggia attraverso il tempo e lo spazio, raccontando un’Università capace di esprimere la sua vitalità culturale e didattica anche in remoto. La voce del cosmologo britannico (estratta da una traccia originale) diventa così una “sonda che oltrepassa galassie, vite, immagini di un mondo che non si arrende”, anche di fronte alla grande crisi derivante dall’emergenza Coronavirus.

Con questo premio l’Università di Cagliari è la prima università in Italia ad aver ottenuto nel 2020 un riconoscimento in ambito pubblicitario sul tema Covid-19. Grande soddisfazione è sta espressa da Maria Del Zompo, Rettore dell’Università di Cagliari: “Il nostro Ateneo, che quest’anno compie 400 anni di vita – si legge sul sito dell’ateneo cagliaritano – è orgoglioso del suo passato ma è anche molto attuale e moderno nella comunicazione: capace di dialogare con gli studenti e le studentesse con modalità tipiche della loro vita quotidiana.

UniCa è sempre più vicina alle persone, perché vuol dare loro opportunità di crescita. La comunicazione ci aiuta a fare capire tutto questo. Questo premio è un segnale di quanto l’Università di Cagliari stia lavorando bene, dando merito, certo, a chi ha realizzato il prodotto, ma facendo anche i complimenti al professor Ignazio Putzu, Prorettore alla Didattica, alla Dirigente Pina Locci e alla dott.ssa Alessandra Ortu e a tutto il gruppo della Direzione Didattica per l’entusiasmo e la passione che mostrano nel far arrivare il messaggio del nostro Ateneo a tutti i nostri giovani”, conclude il Rettore.

“Questo riconoscimento – aggiunge il regista Andrea Iannellivalorizza una produzione concepita interamente in remoto, con un’organizzazione del team che ha saputo dare il meglio in pieno lockdown”. Per questa ragione, commenta il Direttore Creativo Massimo Moi “è un Oscar che vale il doppio, che conferma la grande vocazione della Sardegna per i linguaggi pubblicitari, stavolta, mettendo al centro il sapere e la conoscenza”.

Ecco lo spot dell’Università di Cagliari premiato al Key Awards: