Aeroporto meridionale terzo in Italia per traffico dei passeggeri

Lo scalo meridionale compare al terzo posto tra i primi dieci aeroporti italiani dopo Roma Fiumicino e Milano Malpensa

aeroporto Catania


Nonostante l’emergenza Coronavirus in corso, anche nel mese di settembre l’aeroporto di Catania conferma di essere uno dei più trafficati della Penisola. Lo scalo siciliano compare al terzo posto tra i primi dieci aeroporti italiani dopo Roma Fiumicino e Milano Malpensa. Al quarto posto troviamo quello di Palermo. Insieme a Bari e Cagliari, i due aeroporti della Sicilia sono quelli che nel mese di settembre hanno perso meno viaggiatori.

I dati del traffico aereo in Italia sono stati diffusi da Assaeroporti, l’Associazione Italiana dei Gestori aeroportuali: nel mese di settembre a Catania sono transitati ben 508.129 passeggeri con un calo del 51,7% (Fiumicino 715.602 e Malpensa 678.861). A Palermo 403.850 passeggeri (-43,7%). La Sicilia quindi figura al terzo posto nella classifica delle regioni per traffico aereo dietro soltanto a Lazio e Lombardia.

L’aeroporto “Falcone Borsellino” di Palermo è quello che in assoluto perde meno passeggeri rispetto al 2019. In questi ultimi giorni lo scalo meridionale ha ricevuto il prestigioso riconoscimento Airport Health Accreditation rilasciato dall’Airports Council International: è stato premiato per le capacità della struttura di mettere in atto le azioni di contenimento del virus, garantendo ai viaggiatori una situazione di totale sicurezza. Il grande traguardo è giunto dopo una dettagliata analisi e un periodo di monitoraggio sulle misure sanitarie attivate per far fronte all’emergenza ancora in corso.

Inoltre, nell’aeroporto palermitano è in funzione la nuova “Covid-19 Test Area” per l’esame dei tamponi per i passeggeri in arrivo da Belgio, Francia, Paesi Bassi, Inghilterra, Irlanda del Nord, Repubblica Ceca e Spagna. Gran parte dei passeggeri in arrivo ha presentato, presso l’info point nell’area ritiro bagagli, l’attestazione di test molecolare o antigenico effettuato con esito negativo nelle 72 ore antecedenti l’ingresso in Italia, in modo da non dover ripetere il test.

“Per ridurre i tempi di attesa necessari per lo screening sanitario, Gesap, la società di gestione dell’aeroporto internazionale di Palermo Falcone Borsellino, ha predisposto una pagina sul proprio sito https://www.aeroportodipalermo.it/test-covid19-form/ utile alla compilazione online dei moduli di registrazione necessari per il tampone – si legge sulla pagina facebook dell’Aeroporto Internazionale di Palermo “Falcone Borsellino” –  L’invio del form di registrazione equivale a una pre-accettazione, ovvero la volontà di fare il tampone una volta arrivati all’aeroporto di Palermo, che potrà essere fatta con largo anticipo rispetto al giorno di arrivo, assieme alla compilazione online dei moduli”.