mercoledì, Agosto 10, 2022
HomeSud ItaliaStasera in tv l'ultimo appuntamento della nuova serie Rai targata Sud

Stasera in tv l'ultimo appuntamento della nuova serie Rai targata Sud

La fiction è suddivisa in 12 episodi: questa sera andrà in onda il sesto e ultimo appuntamento con l'undicesima e dodicesima puntata della prima stagione

Questa sera, mercoledì 28 ottobre, ritorna in tv il sesto e ultimo appuntamento con la fiction made in Sud "Mare fuori". La nuova serie è stata girata principalmente a Napoli, nell'Istituto di Pena Minorile di Nisida, alla Galleria Umberto, alla Sanità, in piazza Mazzini e nel centro storico. Prodotta da Rai Fiction e Picomedia e diretta da Carmine Elia, la serie racconta le storie dei ragazzi dell’Istituto di Pena Minorile del capoluogo campano.

Suddivisa in 12 episodi, "Mare Fuori" ha come protagonista principale l'attrice romana Carolina Crescentini, che interpreta il ruolo della direttrice del carcere minorile. Accanto a lei tre educatori, Paola, Massimo e Beppe, che provano ad aiutare i ragazzi in difficoltà. Le puntate già trasmesse, come quella di mercoledì scorso, possono essere riviste su Raiplay. Tra risse, minacce, amori, esami e fughe si scoprirà che l'Istituto partenopeo non transige mai alle sue regole ferree.

Le ultime due puntate in onda questa sera dalle 21:20 su Rai 2 sono l'undicesima e la dodicesima della prima stagione. Si parte dall'episodio intitolato "Fai la cosa giusta": Massimo e Paola sono impegnati a ricercare disperatamente Carmine, e un'intuizione li conduce al porto dove finalmente trovano il ragazzo che però riesce a nascondersi e, per sfuggire alla camorra, raggiunge Nina a bordo di una nave che li condurrà all'estero. Intanto nel carcere minorile Ciro inizia ad avere dei sospetti riguardo al fatto che sia stato Pino a rubare il carico di droga dall'auto di Filippo. Quest'ultimo è in grave pericolo e Naditza intuisce che Ciro è intenzionato ad ucciderlo.

Terminata l'undicesima puntata, segue il dodicesimo episodio dal titolo "Morire per vivere": Carmine torna nell'Istituto di Pena Minorile e raggiunge Filippo in isolamento. Carmine suggerisce a Filippo di confessare la verità per mettersi in salvo ma lui non è d'accordo e resteranno insieme fino alla fine. Nel frattempo Ciro organizza una rivolta e riesce ad occupare la mensa dell'Istituto con l'obiettivo di colpire Carmine e Filippo. Grazie a Massimo, che intuisce le intenzioni di Ciro, i ragazzi vengono spostati dall'isolamento al laboratorio di ceramica. Ciro prende in ostaggio Paola e minaccia di ucciderla per farsi rivelare dove sono nascosti.

LEGGI ANCHE...