La generosità del Sud: barbieri offrono tagli di capelli gratis ai ristoratori

L'iniziativa è nata in una città del Sud per aiutare chi, a causa del Covid, sta attraversando un difficile momento



Ancora una volta i meridionali mostrano di avere un grande cuore. A causa dell’emergenza sanitaria e delle nuove misure restrittive varate dal Governo molte attività commerciali stanno attraversando un brutto momento, decisamente il peggiore degli ultimi anni.

La ristorazione è tra i settori più colpiti e per questo motivo gli acconciatori, altra categoria che nei mesi scorsi è stata messa a dura prova dalla diffusione del Covid, scendono in campo per offrire sostegno a numerose persone.

Come segno di vicinanza i barbieri di Napoli hanno deciso di offrire ai ristoratori servizi gratuiti per tutto il periodo in cui saranno in vigore le restrizioni. Questi saranno effettuati tre giorni a settimana.

L’iniziativa è stata promossa da Casartigiani Napoli. Ogni imprenditore o dipendente del settore ristorazione potrà prenotare il servizio gratuito presso Faschion Lab Casartigiani che lo indirizzerà al negozio più vicino.

“E’ un gesto piccolo, simbolico – afferma il presidente Casartigiani Napoli, Luciano Luongo, a Il Fatto Vesuviano – ma che vuole dimostrare il nostro abbraccio e la solidarietà in un momento di grande sconforto e preoccupazione che anche la categoria degli acconciatori ha vissuto nei lunghi tre mesi di lockdown.

Occorrerebbe che i politici tutti dai parlamentari ai consiglieri regionali, comunali e municipali, donassero il proprio compenso da oggi fino alla fine della pandemia alle imprese a cui è ordinata per legge la chiusura. Certamente continua   i fondi non basterebbero ma sarebbe un gesto di vera solidarietà e sgombrerebbe anche il campo rispetto al dubbio su collusioni con lobby chiamate a rilevare le attività in difficoltà”.