Giovane avvocato del Sud nominato membro di un comitato scientifico europeo

Il 38enne campano è stato nominato membro del Comitato Scientifico di Eutopian, l'Osservatorio Europeo sull'Innovazione Democratica

Fonte Foto: Facebook


Luca Vittorio Raiola, giovane avvocato campano specializzato in diritto pubblico, è stato nominato membro del Comitato Scientifico di Eutopian, l’Osservatorio Europeo sull’Innovazione Democratica.

È la seconda volta che il 38enne di Sorrento viene nominato membro di un comitato scientifico prestigioso: la prima volta fu nel 2014 quando, a soli trentadue anni, fu nominato membro del comitato scientifico della Fondazione Magna Carta fondata dal Presidente del Senato e docente universitario Marcello Pera, e retta dall’ex Ministro per le Riforme Gaetano Quagliariello.

Luca Vittorio Raiola ha dichiarato: “Sono felice di questa nomina e mi preparo a lavorare con entusiasmo. L’innovazione digitale e l’innovazione democratica – si legge su Positano news – sono due volti della stessa medaglia. Ringrazio il dottor Roberto Reale e tutti i membri di Eutopian per la fiducia che farò di tutto per continuare a meritare. Ci aspettano sfide importanti”.

Il Presidente di Eutopian è Roberto Reale matematico e manager dell’innovazione con una esperienza ultra decennale e di prestigio. Eutopian ha come scopo centrale l’innovazione democratica, intesa sia come innovazione all’interno di un contesto democratico, sia come innovazione della democrazia, posto che i due aspetti sono tra loro inscindibili, e sono fondativi per un modello di società digitale in cui l’uomo conservi la sua centralità.

Fanno parte del comitato scientifico anche Claudia Sandei dell’Università di PadovaGaetano Armao dell’Università degli studi di Palermo il quale attualmente riveste la carica di Vice Presidente della Regione Sicilia.

Ne facevano parte e ne fanno parte tutt’ora importanti personalità del mondo della cultura e delle istituzioni tra i quali si annoverano ad esempio i giudici della Corte Costituzionale Nicolò Zanon e Luca Antonini.