lunedì, Settembre 26, 2022
HomeRegione SiciliaImprenditorialità giovanile, stanziato un milione di euro in una regione del Sud

Imprenditorialità giovanile, stanziato un milione di euro in una regione del Sud

Per incentivare l'occupazione dei giovani, arriva un finanziamento di un milione di euro che migliorerà le condizioni di vita dei ragazzi

Al Sud arriva un'iniziativa per sostenere l'imprenditorialità giovanile. E' successo in Sicilia, dove sono tantissimi i contributi economici messi in campo per la collettività e per i siti culturali, come lo stanziamento avvenuto di recente di oltre 1 milione e 700 mila euro da parte dell' Assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana ai siti del patrimonio Unesco dell'isola meridionale. Le somme, previste dalla legge di stabilità regionale n. 9/2020, sono state assegnate per fronteggiare i mancati incassi legati alla chiusura dei siti a seguito del lockdown.

Per incentivare l'occupazione dei giovani, in queste ultime ore il governo Musumeci ha stanziato un milione di euro per il miglioramento delle condizioni di vita dei ragazzi e di tutta la comunità. La cospicua somma di denaro a favore dell'imprenditorialità giovanile è arrivata grazie alla proposta dell'assessore alle Politiche sociali Antonio Scavone: una quota del finanziamento costituirà la cosiddetta "quota premialità" da riservare a tutti quei progetti che, una volta terminati, saranno valutati per sostenere la loro prosecuzione.

"I progetti dovranno tenere conto - ha dichiarato a Blog Sicilia l'assessore Scavone - della sopravvenuta emergenza Covid-19 e pertanto dovranno essere programmati applicando le regole di spazio e distanziamento sociale già emanate e che saranno emanate sia dal presidente del Consiglio che dal presidente della Regione". I contributi economici saranno erogati a seguito di un bando che sarà pubblicato nei prossimi giorni dal dipartimento regionale della Famiglia e sarà rivolto alle associazioni giovanili in collaborazione con enti locali o altri enti pubblici.

"Con questa misura - ha concluso l'assessore alle Politiche sociali - finanziamo i progetti che vanno incontro alle aspettative di autonomia e realizzazione dei giovani promuovendo in particolare la partecipazione diretta ad attività culturali e sportive, ma intendiamo anche prevenire il disagio dei ragazzi nelle sue varie forme con particolare riferimento al fenomeno delle nuove dipendenze che riguardano le nuove generazioni".

LEGGI ANCHE...