Al Sud lezioni in riva al mare per facilitare il distanziamento

Anche la Ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, ha accolto con gioia ed entusiasmo questa splendida iniziativa della scuola meridionale

Foto Facebook Francesco Menna Sindaco


In tempi di emergenza sanitaria dovuta al Coronavirus, le lezioni a scuola si svolgono anche in spiaggia. La riapertura degli Istituti scolastici italiani, in questi giorni, sta facendo molto discutere ma in questa situazione di difficoltà c’è chi non manca di ideare iniziative fantasiose per evitare il rischio di contagio in classe. E’ il caso dell’Istituto Madonna dell’Asilo di Vasto, in provincia di Chieti, dove i bambini della quarta elementare hanno iniziato l’anno scolastico in riva al mare.

L’ alternativa piacevole e sicura di svolgere le lezioni all’aperto per questo mese di settembre ancora mite è stata ideata dal progetto “InSabbiaMenti, a scuola sotto l’ombrellone”, realizzato dal Consorzio Vivere Vasto Marina con la collaborazione del Comune di Vasto. Un’iniziativa che è stata accolta subito positivamente dal dirigente della scuola Madonna dell’Asilo, Massimiliano Melchiorre.

Il presidente del Consorzio Vivere Vasto Marina, Pier Giorgio Molino, ha così raccontato del progetto all’Adnkronos: “Abbiamo dato disponibilità a tutti i dirigenti scolastici del Comune per poterne usufruire ancora. Accesso ad ampi spazi e servizi a disposizione meteo permettendo”. Sulla spiaggia sono stati posizionati banchi e sedie, riparati dai gazebo: “Una bellissima iniziativa, che avremo modo di ripetere con il bel tempo perché garantisce ai bambini di apprendere nel rispetto delle norme di sicurezza ed attraverso la valorizzazione del territorio di appartenenza”, ha commentato il sindaco di Vasto Francesco Menna.

“Con questo modo di fare scuola i bambini acquisiscono una cultura diversa – ha aggiunto Emidio Salvatorelli, titolare della ditta che ha fornito banchi e sedie – Basta prendere in considerazione altre alternative legate al contesto. Perché limitarsi solo alle quattro mura? Meglio collegarsi alla natura”.

Il sottosegretario ai Rapporti con il Parlamento ha dichiarato che anche la Ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha accolto con gioia ed entusiasmo questa splendida iniziativa. L’Istituto abruzzese Madonna dell’Asilo non è l’unico in Italia ad aver sperimentato finora questo nuovo modo di fare scuola: anche l’Istituto comprensivo Quarto, a Genova, ha deciso di tenere le lezioni all’aria aperta sulla spiaggia di Priaruggia.