Il Sud celebra con un murale il ricordo del maestro Ennio Morricone

L'opera è stata presentata in una nota del Comune della città meridionale ed è stata creata nell'ambito del progetto di riqualificazione "Fuori cornice"

Foto Facebook Comune di Bagheria


A pochi mesi dalla sua scomparsa, il volto di Ennio Morricone è apparso sui muri di una città meridionale. L’omaggio artistico al grande compositore romano è stato realizzato a Bagheria, in provincia di Palermo, dove il suo genio è stato celebrato attraverso il murale dello street artist Andrea Buglisi.

Il maestro, cittadino onorario di Bagheria, è ritratto in bianco e nero e con degli occhiali rossi e blu, con l’intento di indicare il silenzio, mentre dietro di lui compare Giuseppe Tornatore con la sua cinepresa. Per il regista siciliano, infatti, Morricone ha realizzato le colonne sonore di “Nuovo Cinema Paradiso”, “Baaria” e “La corrispondenza”.

L’opera è stata presentata in una nota del Comune di Bagheria ed è stata creata nell’ambito del progetto di riqualificazione “Fuori cornice”, che porta la firma dell’architetto Cettina Castelli, nello spazio antistante allo slargo di Roccaforte in via Roccaforte, con il patrocinio dell’amministrazione comunale e del Rotary Club di Bagheria.

“Peppuccio Tornatore e Morricone, credo che non bastino parole per raccontare l’alchimia del loro genio”, aveva scritto su facebook il primo cittadino di Bagheria Filippo Maria Tripoli. Ultimato dall’artista Andrea Buglisi in questi ultimi giorni, il murale è stato oggetto di molta attenzione e discussione sui social network, e rende perfettamente onore al ricordo del grande maestro della musica italiana internazionale.

Il  legame di Ennio Morricone con il Sud, in particolare con la Sicilia, era speciale. Ricordiamo in particolare le atmosfere sonore magiche del film “Nuovo Cinema Paradiso”. Vincitore dell’Oscar come miglior film straniero, la pellicola di Tornatore è ambientata nell’immaginaria cittadina siciliana di Giancaldo. Nella realtà, invece, il film è stato girato in vari luoghi dell’isola: la piazza del paese è quella di Palazzo Adriano, altre scene sono state girate a Bagheria, Cefalù, Castelbuono, Lascari, Chiusa Sclafani, Santa Flavia, San Nicola l’Arena, Termini Imerese, ruderi di Poggioreale e Oriolo Romano.