Ha un tumore ma è incinta: oggi è nata la sua bambina grazie ai medici del Sud

I medici le avevano detto di abortire, ma lei ha portato avanti la gravidanza e si è sottoposta alle cure



Si chiama Aurora, è nata oggi, ed è un piccolo miracolo divenuto realtà. La sua mamma, Consiglia Varriale, 42 anni, di Quarto, l’ha data alla luce dopo aver lottato per mesi contro un tumore, affrontato proprio nel bel mezzo della gravidanza. Tutto è cominciato a marzo, quando la donna, al terzo mese di attesa, ha scoperto di avere un tumore al seno. I medici le dicono che deve abortire, operarsi subito e sottoporsi alla chemioterapia.

Consiglia, però, non ha alcuna intenzione di rinunciare alla sua bambina, anche a costo di mettere a repentaglio la propria vita. Così, dopo vari consulti, arriva all’Istituto Pascale di Napoli, dal dottor Michelino de Laurentiis, che studia per lei un percorso di cura personalizzato. La donna, infatti, viene operata ad aprile, in pieno lockdown, e subito dopo inizia la chemioterapia, che porta avanti senza particolari problemi durante i successivi 5 mesi di gravidanza.

Oggi è nata Aurora, e sia la piccola che la sua mamma stanno benissimo, assicurano i medici. “Ero troppo felice al pensiero di quella gravidanza – dice oggi Consiglia – mai e poi mai avrei deciso di interromperla. Mio marito era preoccupato per la mia salute, e in verità lo è ancora. Ma davanti al mio entusiasmo, alla mia serenità, al mio ottimismo ha dovuto necessariamente cedere e sostenere la mia scelta. Ho seguito soltanto il mio cuore.  Mi dicevano tutti che dovevo rinunciare al bambino se volevo continuare a vivere. Ora so di aver commesso un solo errore: non essermi affidata subito ai medici del Pascale”.

Al Pascale, la nascita di Aurora è avvenuta grazie a un protocollo creato ad hoc per le donne giovani. Sono tanti, infatti, i casi di donne con tumore al seno curate e guarite anche in gravidanza, e in questo senso il Pascale si conferma un centro di eccellenza nazionale e internazionale.

ULTIMO AGGIORNAMENTO