Trovano 950 euro e li restituiscono: premiati tre giovani meridionali

Il sindaco ha consegnato ai tre ragazzi un attestato di riconoscimento "per il grande gesto di civiltà e onestà compiuto"

Foto Facebook Comune di Satriano di Lucania


Tre giovani meridionali hanno ricevuto un premio di riconoscimento dall’amministrazione comunale per aver restituito 950 euro in banconote di vario taglio che avevano trovato in paese durante la festa patronale, svoltasi nel periodo di ferragosto. E’ successo a Satriano di Lucania, in provincia di Potenza, dove i tre ragazzi senza esitare hanno portato immediatamente alla Stazione dei Carabinieri la somma di denaro, i quali hanno poi consegnato l’involucro con le banconote al Comune presso l’ufficio oggetti smarriti.

“Abbiamo pensato che vista anche la cifra consistente a perderli poteva essere stato qualcuno che ne aveva immediato bisogno e che magari doveva fare un pagamento importante”, hanno spiegato i tre giovani a ‘Meladronews’. I protagonisti del bel gesto si chiamano Rocco Pompeo Capece, Mario Meliande e Raffaele Brancato, classe 2002, studenti di Satriano di Lucania.

Nella giornata di oggi il Comune ha voluto rendere omaggio alla loro onestà con una piccola cerimonia di premiazione a cui hanno partecipato anche l’ispettore Vincenzo Pace della Polizia Municipale, il carabiniere Biagio Abete e il maresciallo Cersosimo che ha voluto ringraziare personalmente i ragazzi. Il sindaco della città lucana Vita ha consegnato ai giovani un attestato di riconoscimento “per il grande gesto di civiltà e onestà compiuto”, sottolineando che il loro comportamento non era affatto scontato.

“Un plauso a Rocco, Mario e Raffaele per un gesto di onestà che dovrebbe essere la norma ma che purtroppo siamo poco abituati a vedere. Un bel messaggio da parte di questi ragazzi per tutta la nostra comunità che proprio in questi giorni era stata colpita da un grave episodio di vandalismo contro la ‘Casa dell’Acqua’. Saper di poter contare su dei cittadini esemplari come loro ci fa ben sperare per il futuro”, ha concluso il primo cittadino.

Un episodio del genere di recente è accaduto anche a Palermo, dove una turista francese ha dimenticato un borsello con più di 5mila euro su un treno, e un giovane capotreno lo trova e fa in modo di restituirglielo. La 53enne di Nizza, in visita dai parenti in Sicilia, senza accorgersi ha lasciato, a bordo del treno, il suo borsello in pelle, contenente non solo i suoi documenti e le carte di credito, ma anche 5.370 euro in contanti.

ULTIMO AGGIORNAMENTO