Nasce il Check Point Hiv e Sifilide: è il primo in tutto il Sud Italia

Si tratta del primo punto del Meridione in cui potersi recare per effettuare in maniera gratuita, anonima e veloce il test



A Napoli arriva il primo Check Point Hiv e Sifilide di tutto il Sud Italia. Un primato importante per il capoluogo campano, considerando che si tratta del primo punto del Meridione in cui potersi recare per effettuare in maniera gratuita, anonima e veloce il test. A diffondere la notizia sono NPS Italia Onlus (Netwoork Persone Sieropositive, capofila del progetto), Antinoo Arcigay Napoli e l’Associazione Trans Napoli (ATN).

Le tre associazioni promotrici ci hanno tenuto a sottolineare l’importanza dell’apertura del check point per limitare e contenere la possibilità di nuove infezione da Hiv e Sifilide, offrendo tutti gli strumenti e i supporti necessari per tutelare la salute dei cittadini e promuovere strategie di prevenzione della diffusione delle pericolose infezioni sessualmente trasmissibili.

Il servizio sarà attivo tutti i martedì e i giovedì dalle ore 16:00 alle ore 19:00 presso la sede di Antinoo Arcigay Napoli con i volontari di NPS Campania e ATN, insieme ai medici di Antinoo Arcigay Napoli sita nel centro di Napoli, in vico San Geronimo 17 (nei pressi di Piazza San Domenico Maggiore). Grazie a questa iniziativa sarà possibile effettuare il test capillare Hiv e Sifilide community based e chiedere consulto al personale medico presente nella struttura.

Hiv e Sifilide: cosa sono

Hiv è acronimo della sigla inglese Human Immunodeficiency Virus che sta per virus dell’immunodeficienza umana, il virus che provoca l’Aids, ossia la sindrome da immunodeficienza acquisita. Scoperta nel 1981, l’infezione si trasmette durante i rapporti sessuali quando c’è contatto con sangue, sperma, liquido vaginale, pre-eiaculazione. La ricerca ha dimostrato che l’Hiv non si trasmette durante i rapporti sessuali non protetti, se il partner seriopositivo ha una carica virale non rilevabile.

La sifilide è un’infezione sessualmente trasmessa causata dal batterio Treponema pallidum. A livello globale è la terza malattia trasmessa per via sessuale di tipo batterico dopo la clamidia e la goronnea. La sifilide si trasmette attraverso qualsiasi tipo di rapporto sessuale e attraverso il sangue. Una madre infetta può trasmettere la sifilide al feto durante la gravidanza attraverso il canale del parto e con l’allattamento.