Napoli, mamma incinta e figlia salvate grazie a un miracoloso intervento

È la prima volta in Italia che viene effettuato questo tipo di intervento chirurgico. Grazie alla straordinaria equipe di medici del Sud la mamma incinta e la futura neonata sono salve

mamma e figlia


Un intervento chirurgico mai realizzato in Italia salva la vita di una mamma e di una figlia ancora in grembo. È successo a Napoli al Policlinico Federico II grazie alla straordinaria bravura del team dei cardiochirurghi guidati da Emanuele Pilato.

Tutto ha inizio qualche mese fa quando la donna incinta ha richiesto un controllo al Centro per le gravidanze a rischio del Policlinico dove le avevano diagnosticato una probabile infezione virale al quarto mese di gravidanza. Le ipotesi dei medici a quel punto erano due: un tumore cardiaco o un trombo intraventricolare con grande rischio di infarto o di embolia. L’unica soluzione possibile per salvare la donna incinta e per non creare complicanze alla futura neonata secondo i medici dell’ospedale campano era solo la chirurgia.

All’inizio del mese di gennaio, grazie all’intervento innovativo del equipe del Policlinico, la donna è stata operata e l’intervento è andato bene. Mamma e figlia sono salve. La donna partorirà in primavera e ha deciso di chiamare la sua bambina, non a caso, Vittoria. “Dalla prima visita ad un intervento straordinario, questa mamma ha visto rinascere le sue speranze di vita e quelle della bimba che aveva in grembo – ha detto il direttore generale del Policlinico Anna Iervolino – Risultati come questi non si possono ottenere senza grandi professionalità, né senza una straordinaria capacità di coordinamento tra le diverse unità operative”.

ULTIMO AGGIORNAMENTO