Vacanze al Sud, la testimonianza di due turisti austriaci in tempi di Covid

Barbara ed Alexander sono arrivati al Sud con i loro tre figli in auto e sono rimasti molto soddisfatti del totale rispetto delle regole anti-contagio



In questa particolare stagione estiva caratterizzata dalla paura e dalla preoccupazione dovuta all’emergenza Coronavirus, sono tanti i turisti, italiani e non, che stanno scegliendo il Sud per trascorrere un periodo di meritato relax. Oggi vi raccontiamo della testimonianza di due viaggiatori austriaci, Barbara ed Alexander, giunti con i loro tre figli in auto da Vienna per visitare la bellissima Costiera Amalfitana.

“Avevamo i biglietti pronti per la Thailandia – hanno raccontato al quotidiano Salerno Today i due turisti viennesi – abbiamo annullato tutto ed abbiamo deciso di partire in macchina da Vienna per raggiungere la Costiera Amalfitana dove abbiamo visitato Minori e Positano. La città è sicura perché tutti indossano le mascherine, si rispettano le regole all’interno degli alberghi anche in tutta la Costiera Amalfitana, ad esempio abbiamo visitato anche Positano. All’interno dei ristoranti sono molto precisi nel rispettare le norme”.

Inoltre i due coniugi austriaci ci hanno tenuto a sottolineare che in una celebre pasticceria della Costiera famosa in tutto il mondo, i proprietari hanno dimostrato di essere molto attenti alle norme di sicurezza anti-Covid, sanificando tavoli e sedie prima che la famiglia si sedesse. “Era la nostra prima volta in Costiera – hanno aggiunto Barbara ed Alexander – e siamo venuti con i nostri bambini perché il posto, inoltre molto romantico, è anche sicuro. Prima volta e ritorneremo!.

Barbara è avvocato ed Alexander è imprenditore. Il lungo viaggio in auto affrontato insieme ai loro tre figli non è stato vano: qui hanno trovato alberghi, ristoranti e locali sicuri dove le regole sono rispettate appieno. Non solo austriaci. Anche turisti spagnoli, francesi, tedeschi, inglesi e italiani stanno riscoprendo le meraviglie del nostro Sud in questa estate molto particolare per quanto riguarda il turismo.

In vista delle prossime settimane di agosto, però, la Conferenza dei Sindaci della Costiera ci ha tenuto a rivolgere un appello importante: “Aiutateci a non vanificare gli sforzi fatti fino ad oggi. Ricordo che subito dopo il lockdown siamo stati uno dei pochi luoghi turistici dove i tamponi sono stati fatti a tutti gli operatori del settore ed ora non dobbiamo abbassare la guardia”, ha dichiarato Andrea Reale, delegato della Sanità per la Conferenza dei Sindaci della Costiera Amalfitana e sindaco di Minori.