E’ stata istituita la Giornata dell’Orgoglio Partenopeo: si festeggerà tutti gli anni

La giornata celebrerà chi, attraverso le proprie imprese, porta in alto il nome di Napoli nel mondo

Napoli meteo


Ora è ufficiale. Il Comune di Napoli ha istituito la “Giornata dell’Orgoglio Partenopeo”, un evento che sarà celebrato tutti gli anni, il 30 settembre, data scelta perché coincide con una delle “Quattro giornate di Napoli”. Un evento creato “affinché – da questo e per gli anni successivi, si legge in una nota – i napoletani possano ricordare con orgoglio i motivi per cui essere fieri della propria appartenenza identitaria”.

Questa iniziativa, di cui si è parlato a lungo nel corso degli anni, senza però riuscire mai a concretizzarla, nasce con l’obiettivo di salvaguardare la memoria storica della città, valorizzare la cultura napoletana e riconoscere il valore di quanti hanno lottato per la difesa di queste terre. La giornata celebrerà chi, attraverso le proprie imprese, porta in alto il nome di Napoli nel mondo e sostanzialmente si snoderà con un programma di eventi che sarà successivamente definito e l’attribuzione di un premio ai cittadini napoletani che nel corso dell’anno si sono maggiormente distinti per i risultati raggiunti nel campo culturale, artistico, tecnico, scientifico, imprenditoriale.

Per quanto riguarda la prima edizione di questa “Giornata dell’Orgoglio Partenopeo”, essa sarà caratterizzata dalla realizzazione di una targa commemorativa che sarà collocata in una delle piazze più rappresentative della città. E’ la seconda iniziativa realizzata in questi giorni che punta a valorizzare la cultura napoletana. Quasi in contemporanea, infatti, è stato istituito un Comitato tecnico-scientifico per la salvaguardia e la tutela del patrimonio linguistico napoletano di cui Maurizio De Giovanni è diventato presidente.

Previsto da una legge regionale approvata nel luglio 2019, il Comitato, nominato con decreto del presidente del Consiglio Regionale, dura in carica cinque anni dalla nomina e ha il compito di promuovere iniziative di studio e di ricerca per valorizzare la tradizione e la cultura campana. Insomma, entrambi i progetti hanno il compito di tenere in vita la cultura napoletana, la sua tradizione e la sua fama.

ULTIMO AGGIORNAMENTO