Case-vacanze gratis, l’iniziativa al Sud per rilanciare un meraviglioso borgo

Il progetto fa leva sul "turismo di prossimità", in questa stagione estiva in cui gli italiani preferiranno rimanere all'interno dei confini nazionali

Foto Facebook Pro Loco Petrella Tifernina


In questa strana estate sono tantissime le iniziative per rilanciare il turismo al Sud a seguito della battuta d’arresto provocata dal Coronavirus. Come vi abbiamo raccontato in un recente articolo, in Cilento, nel Comune di San Mauro La Bruca, un piccolo centro della provincia di Salerno che conta poco più 500 abitanti, l’amministrazione comunale ha deciso di mettere a disposizione dei turisti le stanze di una struttura di sua proprietà in piazza monsignor Pasquale Allegro a soli due euro al giorno.

Un’altra iniziativa, precedente a quella del Cilento, ha avuto come protagonista il borgo di San Giovanni in Galdo. Proprio dal suggestivo paesino meridionale è stato lanciato l’appello “Regalati il Molise”, ideato e promosso dall’associazione “Amici del Morrutto”, insieme all’amministrazione comunale. L’idea è quella di regalare una vacanza a chi ha piacere di visitare questo incantevole luogo che conta meno di 600 abitanti situato tra le montagne e pieno di storia antica.

Sempre dal Molise adesso arriva un altro progetto simile: si chiama “Petrella Case-Vacanze”. Promossa dall’amministrazione comunale di Petrella Tifernina, in provincia di Campobasso, l’iniziativa nasce per promuovere il territorio molisano: i cittadini che sceglieranno di aderire, a fronte di un contributo elargito dal Comune, metteranno a disposizione le proprie abitazioni ai turisti per le vacanze, a partire dal 1 Agosto fino al 13 Settembre 2020.

Una casa vacanze a costo zero, dunque, in questa stagione estiva in cui gli italiani preferiranno rimanere all’interno dei confini nazionali alla scoperta di luoghi poco conosciuti. “L’iniziativa intende – ha spiegato il sindaco Alessandro Amoroso a “Il Quotidiano del Molise” – far leva su un trend attualissimo, quello del turismo di prossimità, caratterizzato da itinerari brevi e rinnovato spirito di appartenenza, alla scoperta di luoghi sconosciuti, spesso snobbati dagli stessi italiani. Per tali ragioni, il progetto ‘Petrella Case-Vacanze’ è aperta ai soli cittadini residenti in Italia, fatta eccezione per i molisani e i loro parenti”.

“L’obiettivo – ha continuato il primo cittadino di Petrella Tifernina – è estendere la conoscenza di questo territorio a quanti non abbiano mai avuto la possibilità di farlo, attraverso un’esperienza di ospitalità ‘semplice’. Vivere la vita del borgo, riassaporare i ritmi lenti di una quotidianità perduta, godere appieno delle bellezze naturali e architettoniche della nostra regione, assaporare il gusto della tradizione, sono gli elementi di questa iniziativa che ha per protagonisti gli stessi abitanti di Petrella. Aprire le porte delle proprie case è un gesto tanto concreto quanto simbolico, che somma alla proverbiale ospitalità dei molisani il desiderio di non veder scomparire i propri borghi, la propria storia”.

Il progetto Petrella Case-Vacanze si attuerà nel totale rispetto delle misure anti-contagio: le abitazioni saranno oggetto di una sanificazione ambientale certificata alla fine di ogni singolo soggiorno. Per partecipare basterà compilare il modulo reperibile sulla homepage del sito del Comune di Petrella Tifernina e inviarlo all’indirizzo di posta elettronica: [email protected].