La mandorla del Sud punta al marchio Dop: combatte colesterolo e diabete

Questa mandorla meridionale, che dovrebbe presto ottenere il marchio Dop, ha grandi proprietà nutritive



Al Sud c’è un tipo di mandorla davvero speciale, che punta tra l’altro all’ottenimento del prestigioso marchio Dop, tanto da essere già stato avviato il percorso verso il riconoscimento. Stiamo parlando della mandorla di Amendolara, comune in provincia di Cosenza, in Calabria. Questa mandorla viene utilizzata per produrre buonissimi pasticcini o per il gelato; ma c’è anche chi la utilizza per realizzare prodotti unici nel loro genere come un tipo di mortadella.

In questo territorio sono un centinaio le varietà di mandorla che hanno da tempo attecchito sul territorio, il cui nome “Amigdalaria”, “Mendolaria”, “Mennulara”, si è da sempre identificato in questo prodotto tipico. La mandorla è un frutto dalle molteplici e risapute proprietà nutritive e salutistiche, ed occupa un posto di grande rilievo nel suo genere, caratterizzandosi come un vero e proprio toccasana naturale per prevenire e contrastare numerose patologie.

La mandorla è ricca di proprietà importanti per l’organismo: innanzitutto ha un’alta percentuale di grassi “buoni” ed è naturalmente tra gli alimenti anti-colesterolo più importanti perché fa scendere il livello di colesterolo nel sangue e contribuisce così alla salute di arterie e cuore. Inoltre, le mandorle hanno un forte potere antiossidante naturale, per cui preservano la giovinezza e il benessere dei capelli. Importante anche la loro azione contro l’anemia e contro chi è affetto da diabete di tipo 2.

Proprio oggi è stata diffusa la notizia di uno studio italiano che conferma questi benefici sopracitati, a cui si aggiungono anche altri studi più innovativi, che proseguono sulla scia della strada precedente ma che ampliano il raggio d’azione benefico del prodotto. Le mandorle, infatti, sembra abbiano un ruolo importante anche nella salute della pelle. Ecco perché si raccomanda di consumarne una manciata diverse volte alla settimana, dando un prezioso apporto alla salute del cuore, all’equilibrio della glicemia e alla gestione del peso.

ULTIMO AGGIORNAMENTO