martedì, Settembre 28, 2021
HomeRegione SiciliaAlta Velocità al Sud, c'è l'annuncio: "Si farà. Andrà in gara questa...

Alta Velocità al Sud, c'è l'annuncio: "Si farà. Andrà in gara questa estate"

Novità importanti per l'Alta Velocità al Sud: il premier Giuseppe Conte ha annunciato che la Palermo-Catania andrà in gara questa estate

In questi mesi si è parlato di nuovo spesso di Alta Velocità, soprattutto in concomitanza dell'inserimento di Reggio Calabria nei nuovi collegamenti diretti Italo e Frecciarossa. In questo senso, però, c'è un ulteriore passo avanti sulla possibilità dell'alta velocità ferroviaria tra Palermo, Catania e Messina, visto che il premier Giuseppe Conte ha annunciato che "va in gara quest'estate".

Accanto a questo, inoltre, ci sarà anche il potenziamento della Agrigento-Caltanissetta, la diga di Pietrarossa, la statale 194 ragusana e il collegamento ferroviario Palermo-Trapani via Milo. Non ci sono invece novità sul Ponte sullo Stretto, visto che il Governo per ora si sta concentrando sulle opere a terra. La Sicilia aspetta questi interventi da anni. Soprattutto il primo citato.

La Palermo-Catania-Messina sarebbe certamente l'opera di maggiore impatto. Per ora è in corso il collegamento Bicocca-Catenanuova, un’opera da 400 milioni e lunga 40 milioni per la quale le ultime stime prevedono l’apertura a settembre dell’anno prossimo, quando sarà possibile percorrere la tratta con una velocità massima di 200 chilometri orari. Secondo le previsioni, la Palermo-Catania si percorrerà in un'ora e 50 minuti, quindi risparmiando un'ora di tempo; tra Messina e Catania si impiegheranno 45 minuti (attualmente ne servono 70).

In attesa di queste evoluzioni, ricordiamo inoltre che da poche settimane sono partiti ufficialmente i lavori alla supergalleria che collegherà Napoli a Bari in sole due ore. 121 chilometri, 14 stazioni, 25 viadotti, 9 gallerie: il nuovo tratto della linea ferroviaria segnerà il passaggio dall’Irpinia alla Puglia, e sarà realizzato e reso possibile grazie allo scavo di una galleria di 25 km.

L’intervento sarà finanziato con 1 miliardo e mezzo di euro, mentre il costo complessivo si prevede di 6 miliardi e 200 milioni, che produrranno il beneficio di 20mila posti di lavoro. La linea sarà a doppio binario e i treni potranno viaggiare fino a 200 km orari. Oggi, per raggiungere Napoli da Bari, occorrono almeno 3 ore e mezzo. Nel 2026, quando la galleria sarà pronta, basteranno 2 ore.

LEGGI ANCHE...