Al Sud riapre il meraviglioso Castello patrimonio dell’Unesco

Il monumento meridionale fatto costruire dall'imperatore Federico II riapre finalmente le sue porte al pubblico

Castel Del Monte


Il sito Unesco di Castel del Monte, tra i monumenti più maestosi e ricchi di fascino di tutto il Meridione, sta per riaprire finalmente le sue porte al pubblico. Immerso nel Parco dell’Alta Murgia, vicino alla città di Andria in Puglia, il maniero federiciano riparte dopo la parentesi dei mesi di chiusura dovuti al lockdown. La ripartenza di questo meraviglioso sito culturale amato dai turisiti di tutto il mondo è prevista per mercoledì 1 Luglio.

Il piano di riapertura ha comportato una dettagliata analisi del distanziamento voluta dalla normativa della ripresa nella Fase 3, iniziata il 3 Giugno. Il percorso del visitatore sarà organizzato nella totale sicurezza propria e altrui, grazie alle indicazioni della nuova segnaletica e del personale di accoglienza del Castello, che vigilerà continuamente sui possibili assembramenti.

Gli ingressi ovviamente saranno contingentati, con un limite massimo di 18 visitatori per fascia oraria che saranno sempre guidati dagli operatori museali che collaboreranno per far rispettare i tempi di visita e di capienza previsti nelle varie sale del monumento. A partire da domani il castello federiciano sarà aperto al pubblico dal lunedì alla domenica dalle ore 10:00 alle ore 18:45, con ultimo ingresso consentito alle ore 18:00.

La visita sarà possibile sempre su prenotazione all’indirizzo e.mail [email protected] In caso di mancata prenotazione, l’accesso sarà vincolato in base alla disponibilità dei posti nelle fasce orarie indicate, considerando che il numero massimo di ingressi consentito per fascia è di 18 persone. Ogni visitatore potrà ammirare le bellezze del Castello per una durata massima di 45 minuti e all’entrata di ogni sito sono stati predisposti in modo visibile tutti i cartelli con le disposizioni emanate dal Ministero della Salute: uso obbligatorio di mascherine, pulizia delle mani attraverso appositi distributori di gel disinfettante e distanziamento fisico.

Prima di accedere, il personale in servizio, munito di appositi DPI (mascherina, guanti, visiera), misurerà la temperatura corporea dei visitatori per assicurarsi che non sia superiore ai 37,5°C. Presso l’Infopoint ai piedi del Castello si potranno trovare tutte le informazioni utili per le visite. Inoltre, sarà possibile utilizzare un bus navetta che dai parcheggi situati nella strada sottostante portano al suggestivo monumento noto in tutto il mondo per la sua eleganza e la sua storia.