venerdì, Maggio 27, 2022
HomeRegione CampaniaPositive, un corto made in Sud dedicato a medici e sanitari

Positive, un corto made in Sud dedicato a medici e sanitari

Positive è un corto realizzato da napoletani che rende omaggio ai nostri medici-eroi

Si parla tanto in queste settimane di loro, gli eroi in corsia che ogni giorno lottano per salvare vite umane nei reparti dedicati al Coronavirus. Medici, infermieri e operatori sanitari a cui si dedicano pensieri e iniziative speciali. Dal cibo gratis in ospedale all'idea di un vigneto o di una strada per chi invece si è sacrificato in prima persona perdendo la vita. Tutta l'Italia si sta ingegnando per cercare di rendere onore, nei modi più svariati possibili, al personale sanitario, colto impreparato dall'emergenza esattamente come i cittadini.

Un altro ringraziamento particolare arriva dal Sud, da Napoli, ed è un breve film intitolato "Positive", interpretato da Ester Gatta e Fabrizio Nevola, realizzato con le tecniche del documentario e del mokumentary durante l’emergenza sanitaria del Covid 19.

L'opera è un omaggio e un tributo di elogio e riconoscenza a questi eroi mascherati, che ancora oggi vanno in trincea per combattere un nemico invisibile. E' un inno alla positività senza limiti temporali o spaziali.

Il cortometraggio racconta la storia di una dottoressa (Ester Gatta) e di un suo paziente (Fabrizio Nevola) che si conoscono in corsia e diventano amici, ma sono divisi dalle misure di sicurezza del Coronavirus. Entrambi, però, hanno in comune l'idea di un futuro positivo da costruire insieme.

Nel corto, che dura 10 minuti, scorrono immagini risalenti al prima e al durante l'emergenza, e altre di repertorio, girate in tutto il mondo: New York, Madrid, Haifa, Milano, Roma e Napoli.

Sarà distribuito in festival internazionali, ma prima che accada, grazie a un accordo con la London Movie Ltd, sarà disponibile in anteprima via web su Vimeo al link vimeo.com/bepositiveproject/film fino a domenica 3 maggio.

Un bel modo, e sicuramente non l'ultimo, per vestire temporaneamente i panni dei nostri medici e capire cosa si provi ad indossare il camice e lottare a denti stretti con professionalità e umanità.

 

LEGGI ANCHE...