Ficarra e Picone premiati al David di Donatello: “Il Primo Natale” conquista il pubblico

La commedia, diretta e interpretata dal duo comico meridionale, è la pellicola più vista della stagione nei cinema italiani

Ficarra e Picone
Ficarra e Picone in una scena del film premiato "Il Primo Natale" (Foto Facebook)


“Il Primo Natale”, settimo film del duo comico meridionale Ficarra e Picone, si è aggiudicato il David dello Spettatore della 65esima edizione dei Premi David di Donatello con un totale di ben 2.636.303 spettatori.

La commedia è stata girata nel 2019 ed è diretta e interpretata dai due attori palermitani Salvatore e Valentino, rispettivamente nei panni di un ladro e di un sacerdote in viaggio nella Palestina all’epoca della nascita di Gesù e del primo Natale. Nella pellicola si contrappongono il personaggio di Salvo, un ateo ladro esperto nei furti di reliquie, e quello di Valentino, prete affascinato dal presepe, simbolo sacro per tutti i fedeli. Due mondi totalmente opposti che si uniranno nella ricerca di Giuseppe e Maria per fare in modo che la venuta al mondo di Gesù avvenga come tradizione comanda.

Ad annunciare i dati di Cinetel usciti entro il 31 dicembre dello scorso anno è Piera Detassis, presidente e direttore artistico dell’Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello. La consegna del grande riconoscimento è prevista per l’8 maggio in prima serata su Rai1 in occasione della 65esima edizione del premio cinematografico condotta da Carlo Conti.

Il David dello Spettatore, introdotto nella scorsa edizione, è un premio che riconosce il successo del film più visto dal pubblico nei cinema italiani. “Essere il film più visto dell’intera stagione – hanno commentato soddisfatti Ficarra e Picone – ci riempie di felicità. Condividiamo questo risultato con gli sceneggiatori: Nicola Guaglianone e Fabrizio Testini, con Cristina Francioni che ha confezionato dei costumi bellissimi, con Francesco Frigeri che ha fatto delle scenografie emozionanti, col direttore della fotografia, Daniele Ciprì, che ha giocato con noi a mischiare tanti generi, con Carlo Crivelli che ha composto musiche epiche e struggenti. E con tutti gli altri reparti, nessuno escluso. Ringraziamo soprattutto Giampaolo Letta, e lui sa perché. Il nostro produttore Attilio De Razza che ha fatto il vero miracolo, costruendo un film difficilissimo. E, soprattutto, i 2.636.303 giurati (spettatori) che ci hanno premiato scegliendo il nostro ‘Primo Natale'”.

ULTIMO AGGIORNAMENTO