Diodato: “dedico il premio alla mia città, Taranto”

Il governatore della Puglia Michele Emiliano: "Bravo Antonio Diodato, orgoglio di questa comunità"

Diodato
Il vincitore del Festival di Sanremo Diodato (fonte: Facebook)


Diodato, il vincitore della 70esima edizione del Festival di Sanremo, è legatissimo alle sue origini del Sud. Il cantautore ha dichiarato di portare Taranto nel cuore e che la vittoria della sua “Fai Rumore” è dedicata alla città pugliese: “dedico il premio alla mia città, Taranto, in cui bisogna fare rumore per tutti coloro che lottano ogni giorno in una situazione insostenibile”.

Il vincitore di Sanremo ha anche annunciato di poter aiutare il Primo Maggio di Taranto, concerto di cui sarà il direttore artistico e che vedrà la partecipazione di tantissimi artisti per aiutare una città che vive “una situazione inaccettabile”, riferendosi alla crisi ambientale provocata dall’ex Ilva. E Diodato mostra di avere molto a cuore il problema, con la sua frequente partecipazione alle manifestazioni ambientaliste nella città.

Un ragazzo pugliese, un figlio di Taranto, vince il festival di Sanremo con merito, per talento, dopo gavetta e studio continuo. Bravo Antonio Diodato, orgoglio di questa comunità“, ha commentato così la grande vittoria di Diodato il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano su Facebook.

Un ragazzo pugliese, un figlio di Taranto, vince il festival di Sanremo con merito, per talento, dopo gavetta e studio continuo. Bravo Antonio Diodato, orgoglio di questa comunità.Festival di Sanremo

Gepostet von Michele Emiliano am Samstag, 8. Februar 2020

ULTIMO AGGIORNAMENTO