Radiazioni alfa contro i tumori: a capo della ricerca un medico del Sud

I risultati della ricerca contro il tumore sono stati pubblicati su una rivista americana specializzata nel ramo oncologico. A condurre la ricerca anche una brillante mente del Sud

Radiazioni-alfa


Una grande scoperta in campo medico potrebbe ottenere risultati straordinari nella lotta ai tumori. Secondo uno studio condotto dai ricercatori dell’I.R.S.T, l’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori, le radiazioni alfa sarebbero efficaci per la loro potenza e la loro efficacia contro i tumori squamocellulari della cute e del distretto della testa e del collo.

I risultati della ricerca sono stati pubblicati sull’ “International Journal of Radiation Oncology, Biology and Physics”, la rivista americana specializzata nel ramo oncologico che ha confermato i risultati tanto sperati dagli studiosi, in particolare l’efficacia della terapia “Alpha Dart” nei pazienti che soffrono di questa malattia.

Le ricerche e gli esiti di questo importante studio sulle radiazioni alfa che potrebbe cambiare la vita di molte persone sono stati condotti da un medico del Sud, precisamente di Reggio Calabria, il dottor Salvatore Roberto Bellia, oncologo radioterapista dell’I.R.S.T in collaborazione con il medico israeliano Prof. Aron Popovtzer anche lui oncologo radioterapista del Rabin Medical Center.

Dall’analisi dell’indagine fatta direttamente sui pazienti è emerso che il 78,6% ha avuto un’ottima risposta alle radiazioni alfa senza riscontrare nocivi effetti collaterali. La ricerca senza dubbio rappresenta un passo da gigante nella battaglia contro il tumore.

❗️ Radiazioni Alfa efficaci contro i tumori squamocellulari della cute e del distretto testa-collo ❗️ Ecco quanto…

Gepostet von IRST – Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori am Dienstag, 14. Januar 2020

ULTIMO AGGIORNAMENTO