martedì, Febbraio 27, 2024
[rank_math_breadcrumb]

Operazione record, impiantata caviglia in 3D: è la prima volta al mondo

Non riguarda direttamente il Sud e i suoi tanti recenti interventi record ma è una notizia che scrive la storia della Sanità italiana. All'Ospedale ortopedico Rizzoli di Bologna, infatti, è stata impiantata per la prima volta in un paziente una caviglia intera, ricostruita con una protesi su misura stampata in 3d.
L'operazione, effettuata lo scorso 9 ottobre su un uomo di 57 anni, che aveva perso la mobilità articolare a causa di un incidente, gli ha restituito la possibilità di camminare dopo 13 anni di calvario.

Quella utilizzata al Rizzoli per l'operazione è una tecnica di personalizzazione dell'intera procedura di sostituzione della protesi della caviglia: a partire dall'anatomia del paziente, infatti, è stato costruito un impianto su misura.

L'equipe medica è stata guidata dal professor Cesare Faldini, direttore della Clinica Ortopedica 1, che ha spiegato che questa procedura viene utilizzata per chi non può avere protesi tradizionali e che rischiano di non tornare a camminare.

Il professor Cesare Faldini, che ha un grandissimo curriculum, ha lavorato alcuni anni anche al Sud, in Sicilia, come Direttore della Struttura Complessa di Ortopedia del Dipartimento Rizzoli e della Struttura di Riabilitazione dello stesso Dipartimento.

L'equipe del dottor Faldini