Cosa c’è nel pacco di Natale per i meridionali al Nord

Non tutti gli emigrati al Nord potranno tornare a casa per il Natale. Per loro, in arrivo dalle famiglie, un pacco pieno di prodotti tipici



Al Sud è iniziato il countdown per Natale, e mamme, figlie, nonne e bisnonne stanno già studiando il menù con cui delizieranno figli, genitori, nipoti, pronipoti e all’occorrenza anche amici. Nel Mezzogiorno il Natale a tavola è una cosa seria, tant’è che i piatti tipici del Meridione occupano un posto fondamentale nella tradizione culinaria italiana. Molti meridionali, però, “meno fortunati”, non avranno la fortuna di trascorrere a casa le feste, perché bloccati al Nord per studio o, soprattutto, per lavoro, o perché “scendere” con treni e aerei è diventato quasi proibitivo economicamente. Ed è in questi casi che si scatenano la fantasia e l’amore delle famiglie del Sud, che cercano di ridurre le distanze geografiche portando, o meglio, inviando, un po’ di profumo di casa a chi è lontano. In questo contesto nasce il “pacco di Natale”, una specie di istituzione, certamente una manna dal cielo per chi non può essere sedersi fisicamente alla propria tavola di appartenenza.

Cosa c’è nel pacco di Natale?

Sicuramente molti di voi avranno aperto il pacco di Natale sopracitato, altri invece sono curiosi di scoprire quali delizie nasconde. Cominciamo col dire che esso può avere dimensioni smisurate, solitamente è sufficiente per sfamare anche un palazzo di fuori sede. Al suo interno c’è di tutto e tutto conservato con estrema cura e attenzione, perché il viaggio è lungo e non si può rischiare di perdere qualcosa per strada. Ma proviamo a vedere cosa può contenere in genere un pacco di Natale per i “terroni” al Nord:

  • Olio extravergine di oliva
  • Pasta di vario tipo
  • Vino Doc
  • Salsiccia stagionata
  • Soppressata
  • Salumi pregiati
  • Guanciale
  • Pane di grano duro
  • Pecorino
  • Verdure sott’olio
  • Peperoni cruschi
  • Legumi e cereali
  • Dolci di vario tipo
  • Miele lucano
  • Carpaccio di tartufo
  • Salsicce
  • Taralli

Dolce consolazione per i terroni al Nord

Uno dei momenti più difficili per i meridionali fuori sede è sicuramente quello delle vacanze di Natale, in cui la malinconia e la nostalgia per i propri luoghi prendono il sopravvento. Per questo, ricevere un pacco di Natale dai propri cari li avvicina simbolicamente a casa e permette loro di ritrovare sapori a volte dimenticati.