giovedì, Luglio 29, 2021
HomeNewsJames Bond ha scelto il Sud Italia per No Time to Die

James Bond ha scelto il Sud Italia per No Time to Die

James Bond ha deciso di girare per il Sud Italia: sono numerose le location del Mezzogiorno scelte per l'ultimo capitolo della saga di 007

James Bond continua a credere nel Sud Italia, infatti dopo aver scelto la Puglia e la Basilicata come set del suo prossimo film, ha deciso di continuare il giro del Mezzogiorno e più precisamente in Campania, nello stupendo Cilento.

La cittadina scelta è Sapri, in provincia di Salerno, che si affaccia sul Golfo di Policastro, a pochi chilometri dalla Basilicata. Il cast di James Bond girerà tra le strade e le spiagge della bellissima terra cilentana. Daniel Craig e Rami Malek saranno i protagonisti di una avventurosa spy story che ha come ambientazione la costa cilentana.

James Bond a Sapri per No Tome to Die

Il nuovo capitolo della saga di James Bond, dal titolo "No time to die" vedrà l'Italia del Sud assoluta coprotagonista del film. Infatti dopo le riprese effettuate a Matera, Maratea e Gravina di Puglia, il set si è spostato a Sapri. E così anche la Campania, dopo la Puglia e la Basilicata sarà presente in questa pellicola internazionale che girerà il mondo e mostrerà a tutti le bellezze della nostra terra.

Daniel Craig e Rami Malek sono stati nella stazione ferroviaria, al porto e al Canale di Mezzanotte. Le riprese sono state effettuate dall'8 al 12 settembre e poi il 23 settembre. Ovviamente sono accorsi nella cittadina cilentana numerosi fan dell'agente 007 più amato del mondo.

Grande orgoglio per il riconoscimento di stima lo ha manifestato il sindaco che ha deciso di posticipare al 16 l'apertura delle scuole per lasciare libere le aree destinate alle riprese, in modo da non disturbare la troupe e il cast del film.

Sapri tra storia e bellezze paesaggistiche

Sapri è un rigoglioso paese incastonato nell'Appennino meridionale, stretto tra un mare azzurro e montagne che pullulano di ulivi e querce. Numerosi sono gli edifici di grande fascino come il complesso gotico di Santa Croce, la Specola (torre alta 15 metri e costruita per le osservazioni astronomiche nel 1927), la chiesa dell’Immacolata col suo splendido portale in bronzo, i resti di una villa romana del I secolo a.C. a testimonianza di quanto antico sia questo paese.

Sapri è molto apprezzata dal turismo soprattutto quello estivo: le acque sono limpide e le spiagge sono pulite e comode, soprattutto per le famiglie. Sapri ha una costa variegata, con la sabbia al nord e le rocce al Sud. A Sud, verso il Canale di Mezzanotte (al confine con Maratea), ci sono grotte e anfratti affascinanti da esplorare.

Molto caratteristico è il monumento al patriota Carlo Pisacane, simbolo dell'avventura dei “trecento giovani e forti” sbarcati qui per combattere la "tirannia" e poi uccisi dai contadini incitati dai borbonici.

LEGGI ANCHE...