mercoledì, Dicembre 6, 2023

Umbria, ordinano antipasto, zuppa, strangozzi, frittata al tartufo, funghi, dolci e bevande a Spoleto e mostrano lo scontrino: "Abbiamo speso..."

Umbria, vanno al ristorante di Spoleto e pubblicano sui social lo scontrino: ecco qual è stata la spesa per un antipasto, due primi, un secondo, un contorno, due dessert e bevande

Spoleto, una città incantevole situata in Umbria, è famosa non solo per la sua ricca storia, ma anche per la sua straordinaria tradizione culinaria. La cucina locale è celebrata per la sua semplicità e la qualità dei suoi ingredienti, che catturano l'essenza dei sapori locali. Uno dei piatti più emblematici qui è il "tartufo nero". La regione è rinomata per la raccolta dei tartufi, e la località di quest'articolo è un punto di riferimento per gli amanti di tale prelibato fungo. Esso è spesso utilizzato per aromatizzare piatti come pasta, risotto e carne, aggiungendo un sapore terroso e ricco alle preparazioni.

Un altro piatto celebre sono gli "strangozzi", una pasta fatta in casa, simile alle pappardelle, spesso servita con una salsa a base di tartufo. Questa combinazione è una vera delizia per il palato, unendo la ricchezza del fungo in questione con la pasta fresca. La "cacciatora" è un altro piatto tradizionale di Spoleto, preparato con carne di cinghiale. Trattasi di un saporito stufato solitamente accompagnato da polenta o fagioli che creano una combinazione di sapori rustici. La carne è molte volte cacciata nelle colline circostanti, pertanto si parlar di una specialità locale.

La cucina spoletina è anche famosa per i suoi legumi, in particolare le "lenticchie di Castelluccio di Norcia". Esse, piccole e saporite, sono servite come zuppa o come contorno e sono altamente apprezzate per la loro qualità. La loro produzione è una tradizione millenaria nella vicina Norcia e sono considerate le migliori in Italia. Pure il vino è un elemento importante della gastronomia locale. L'Umbria è famosa per il Sagrantino, rosso, robusto e tannico, servito soprattutto con piatti di carne e formaggi, per una combinazione di sapori intensi. Infine, i dolci tradizionali di Spoleto, come la "crostata di ricotta" e i "ciambellini", sono prelibatezze per chi ama i dessert. La prima è realizzata con una crosta di pasta frolla e un ricco ripieno di ricotta e zucchero. I secondi sono piccoli biscotti secchi spesso intinti nel vino o serviti con un caffè. Ma quanto costa gustare tante prelibatezze?

Umbria, va al ristorante a Spoleto e mostra lo scontrino: ecco quanto ha speso

Insomma, Spoleto offre un'esperienza culinaria straordinaria che celebra la tradizione gastronomica locale. Con piatti come il tartufo nero, gli strangozzi al tartufo, la cacciatora e le lenticchie di Castelluccio, i visitatori possono immergersi nei sapori autentici dell'Umbria. Per quanto concerne i prezzi per questo 'tuffo' nelle golosità della regione, tutto dipende dal locale scelto e dal cibo mangiato.

Umbria

Per fare un esempio, su Facebook all'interno di un gruppo il cui scopo è recensire ristoranti, è apparso lo scontrino di un utente - del quale non sarà fatto il nome per privacy. La ricevuta segna una spesa di 79,50 per due persone. L'ordine fatto è stato di un antipasto, una zuppa di porcini con paste ripiene, degli strangozzi, una frittata al tartufo, funghi porcini arrosto, due dolci della casa, una bottiglia d'acqua, una di vino e due amari.

LEGGI ANCHE: Furgone, il proprietario fa un'aggiunta esilarante al nome del suo mezzo: la foto conquista tutti