martedì, Gennaio 31, 2023

Meghan Markle abbandonata dopo il parto: "Non abbiamo potuto fare affidamento su nessuno"

Nel documentario disponibile sulla piattaforma Netflix, Meghan Markle spiazza tutti con un'accusa gravissima. 

Il secondogenito di Lady Diana insieme a sua moglie hanno in meno di un anno creato tantissimo caos all'interno delle mura di Buckingham Palace. Prima con il podcast di Meghan in cui ha raccontato la sua vita a palazzo, subito dopo la morte della Regina è uscito il documentario della coppia ed ora il libro che dovrebbe contenere anche alcune rivelazioni sulle reali cause della morte di Diana. I ribelli stanno raccontando la loro verità sostenendo anche che sono sempre stati educati su cosa far trapelare.

Senza più alcun vincolo e peli sulla lingua, Harry e Meghan raccontano la loro storia che  non è stata per nulla facile. La donna ha raccontato le difficoltà di entrar a far parte di un sistema a lei completamente sconosciuto ma non si è mai spiegata come alcune scelte siano sempre state messe in discussione dalla stampa. La donna dopo il parto del primogenito Archie, ha raccontato di aver sentito una grandissima pressione psicologica sulla famosa uscita e presentazione del bebè sulle scale dell'ospedale. Ecco perché hanno scelto di invitare privatamente membri della stampa e rilasciare una brevissima dichiarazione e presentazione del loro bambino.

L'accusa gravissima di Meghan Markle: "Nessuno ci ha aiutati"

Dopo aver ricevuto numerosissime critiche per la scelta di presentare al mondo il loro bambino in maniera del tutto non convenzionale, la Markle ha visto sempre più titoli di giornali scrivere aspre critiche sulla sua maternità. Nessuno dei reali è intervenuto, l'unica che si è mostrata vicina alla coppia è stata la Regina Elisabetta che ha chiesto alla coppia se voleva trasferirsi in una proprietà della corona lontani da Londra. Tornata a casa, per il primo mese di vita del bambino, solo la madre di Meghan si è prodigata a dare una mano alla coppia.

madre meghan

Dopo un mese esatto, ha dovuto salutare il nipotino e partire per l'America. I duchi erano stanchi non solo per i nuovi orari e la nuova vita da genitori ma anche perché non potevano esimersi da presenziare agli eventi pubblici. Esausti hanno chiesto aiuto ma Meghan dichiara nel documentario che nessuno si è prodigato per aiutarli. Ecco perché la coppia ha chiesto aiuta ad una tata.

tata

Lorren, nata in Zimbabwe si è presa cura non solo del piccolo Archie ma anche di Meghan che dichiara di aver ricevuto un grandissimo aiuto dalla donna mentre affrontava il suo periodo buio.

LEGGI ANCHE:Harry e Meghan svuotano il sacco: "È sempre stato tutto finto!", la nuova accusa al sistema

LEGGI ANCHE...